Nel più bel sogno di Marco VichiTorna sugli scaffali delle librerie italiane il commissario Bordelli nel suo caso più recente, Nel più bel sogno, scritto da Marco Vichi e pubblicato come sempre da Guanda.

Creato da Vichi nel 2002 (racconti esclusi) con Il commissario Bordelli, questo personaggio ha immediatamente colpito pubblico e critica, guadagnandosi anche i plausi di molti scrittori di genere, e arriva con Nel più bel sogno al settimo romanzo della serie.

Classe 1957, questo scrittore fiorentino che si occupa anche di teatro, televisione e laboratori di scrittura, ha saputo alternare ai titoli della serie del commissario anche molte opere a se stanti, sempre per Guanda, e vanta vittorie e piazzamenti in molti premi importanti, su tutti lo Scerbanenco, ottenuto nel 2013 con Morte a Firenze.

Leggere i titoli del ciclo di Bordelli significa anche viaggiare, con progressione stabile, negli anni Sessanta. Avevamo lasciato il commissario nel 1967 di Fantasmi del passato, in una Firenze fresca reduce dalla terribile alluvione e alle prese con una crisi personale, anche sentimentale, piuttosto pesante.
Vediamo ora come lo ritroviamo, un anno dopo, in questo Nel più bel sogno.

Firenze, aprile 1968. Manifestazioni studentesche, scioperi, cortei e occupazioni attraversano e scuotono il capoluogo toscano così come tutta l’Italia. È un periodo confuso, di grandi cambiamenti e scontri ancora più grandi, un’epoca nella quale i figli sono contro i padri, gli studenti contro le università, la destra contro la sinistra, in una Italia dove crescono e si potenziano le ideologie e gli ideali, i sogni e le speranze di un futuro diverso.

In questo clima caldissimo e disorientante, dove i vecchi equilibri non valgono e non reggono più, ma i nuovi devono ancora formarsi, il commissario Bordelli vive inaspettatamente una fase di calma e felicità, nella quale il peso del passato, una volta tanto, sembra alleggerirsi se non svanire, un momento nel quale persino i sentimenti e la vita affettiva sembrano procedere per il meglio.

Ma naturalmente c’è sempre il lavoro di mezzo, ci sono morte e crimine continuamente in agguato e delitti che lo forzano a mettere da parte sogni e sorrisi per confrontarsi con misteri e macabri segreti. E proprio quando la soluzione sembra a portata di mano, ecco che arriva un altro omicidio, in un Paesino vicino a Firenze, a complicare la faccenda e a far dubitare Bordelli sulla possibilità di poter arrestare l’assassino…

Compra su Amazon

Nel più bel sogno: Un'indagine del commissario Bordelli (Le storie del commissario Bordelli)
1.909 Recensioni

Articolo protocollato da Elvezio Sciallis

Elvezio Sciallis è stato uno dei più attenti e profondi conoscitori di narrativa e cinema di genere horror. Ha collaborato per molti anni con La Tela Nera e con Thriller Café prima della sua tragica scomparsa nel maggio 2019.

Elvezio Sciallis ha scritto 245 articoli:

Libri della serie "Commissario Bordelli"

Nulla si distrugge – Marco Vichi

Nulla si distrugge – Marco Vichi

Saranno in molti, tra voi, cari avventori del Thriller Cafè, a salutare con entusiasmo una nuova avventura del commissario Franco Bordelli, che Marco Vichi ci regala con il suo ultimo romanzo: “Nulla si distrugge”, edito […]

Non tutto è perduto – Marco Vichi

Non tutto è perduto – Marco Vichi

Sempre qui, cari amici del Thriller Cafè, a proporvi quest’oggi l’ultimo romanzo di Marco Vichi dal titolo “Non tutto è perduto”. Dopo “Ragazze smarrite” avevamo lasciato l’ormai noto e amato commissario Bordelli raggiungere la fatidica […]

La casa di tolleranza – Marco Vichi

La casa di tolleranza – Marco Vichi

Il libro che oggi propongo agli avventori del Thriller Cafè riguarda gli anni successivi alla seconda guerra mondiale. Erano anni di dolori e sacrifici, ma anche pieni di speranza per un Paese da ricostruire. Anni […]

Ragazze smarrite – Marco Vichi

Ragazze smarrite – Marco Vichi

Finalmente rivediamo sugli scaffali delle nostre amate Librerie e sul bancone del Thriller Café, il nuovo atteso romanzo di Marco Vichi con protagonista il Commissario Franco Bordelli. Poche settimane sono passate dal precedente mistero (Un […]

Un caso maledetto – Marco Vichi

Un caso maledetto – Marco Vichi

È un onore recensire per gli amici del Thriller Café la nuovissima avventura del Commissario Bordelli, magistralmente creata dal suo autore, Marco Vichi, dal titolo “Un caso maledetto”, edito da Guanda e pubblicato pochissimi giorni […]

Nel più bel sogno – Marco Vichi

Nel più bel sogno – Marco Vichi

Torna sugli scaffali delle librerie italiane il commissario Bordelli nel suo caso più recente, Nel più bel sogno, scritto da Marco Vichi e pubblicato come sempre da Guanda. Creato da Vichi nel 2002 (racconti esclusi) […]

Fantasmi del passato – Marco Vichi

Fantasmi del passato – Marco Vichi

Fantasmi del passato, edito da Guanda, è un vero e proprio ritorno, atteso da tantissimi lettori che in questi anni hanno imparato ad amare il principale personaggio di Marco Vichi, ossia il commissario Bordelli. Comparso […]

La forza del destino – Marco Vichi

La forza del destino – Marco Vichi

Torna protagonista al Thriller Café Marco Vichi, ammazzasette del 2010 con Morte a Firenze, seguito poi da Il commissario Bordelli, che calca le scene anche in questo nuovo La forza del destino. È la primavera […]

Il commissario Bordelli – Marco Vichi

Il commissario Bordelli – Marco Vichi

Ogni tanto su Thriller Café ci piace fare qualche passo indietro nel tempo, perché accanto alle novità che ogni giorno catturano la nostra attenzione, è bene non dimenticarsi di quei romanzi anche un po’ datati […]

Morto due volte – Marco Vichi

Morto due volte – Marco Vichi

Di Marco Vichi abbiamo parlato parecchio ultimamente al Thriller Café: prima con un’intervista, poi perché s’è aggiudicato un bel po’ di premi (dal Camaiore, all’Azzeccagarbugli, oltre allo Scerbanenco). Oggi vi segnaliamo un’interessante volume uscito da […]