La vedova nera di Daniel SilvaIl bilancio di fine anno, in questo caso sui migliori libri thriller del 2017, comincia a diventare una tradizione qui a Thriller Café, ma è sempre impresa complicatissima identificare il gruppo di titoli che hanno creato maggiore interesse.

I migliori libri thriller del 2017

Per redigere la lista dei migliori libri thriller del 2017 ci siamo basati su un dato oggettivo, che non tiene conto dei gusti dei nostri singoli redattori: siamo andati a guardare quali sono state le singole pagine più visitate durante il 2017.
Questo può magari non rappresentare in assoluto la “qualità”, che rimane comunque un qualcosa di soggettivo, che cambia di lettore in lettore e di critico in critico, ma riflette sicuramente l’interesse destato dai singoli romanzi anche se, come potete immaginare, penalizza un po’ i titoli usciti verso la fine dell’anno, che non hanno avuto molto tempo per accumulare lettori.

E ora, spazio ai titoli della lista dei migliori libri thriller del 2017.

Sete – Jo Nesbø

Sete di Jo NesbøUscito durante i primi mesi dell’anno, Sete di Jo Nesbø è l’ennesima conferma del talento di questo grande autore norvegese, ma proprio il fatto che è arrivato in libreria presto, ce lo ha poi fatto un po’ dimenticare.
Sete è stato uno dei grandi protagonisti dell’anno, molto probabilmente uno dei capitoli a maggiore tasso di horror della serie dedicata a Harry Hole, giunta ormai al dodicesimo romanzo.
Peccato che, al contrario, il film dedicato al personaggio, The Snowman, si sia rivelato un mezzo disastro.

La strega – Camilla Läckberg

Dalla Norvegia alla Svezia: con La strega di Camilla Läckberg rimaniamo comunque nel giallo del Grande Nord, che da tempo è ormai una delle più grandi sicurezze per chi ama il genere.
Undicesimo titolo della serie di Erica Falck: se il personaggio di Nesbø si è dovuto occupare di un “vampiro”, quello di Camilla Läckberg dovrà confrontarsi con la storia, vera o di fantasia, di una strega: rimangono quindi le sfumature horror.

La gemella sbagliata – Ann Morgan

Dopo due autori che hanno ormai decenni di esperienza alle spalle, ecco spuntare una esordiente, Ann Morgan, che ha saputo subito conquistare il pubblico, anche quello italiano, con un romanzo che si occupa di un tema già sfruttato parecchie volte, quello delle gemelle, ma chela Morgan riesce a rinfrescare e affrontare da una prospettiva diversa. Siamo convinti che, dopo La gemella sbagliata, Ann Morgan continuerà a far parlare di sé.

L’apparenza delle cose – Elizabeth Brundage

Qui in redazione siamo i primi ad ammetterlo, e pensiamo che anche molti lettori proveranno la stessa sensazione: questa lista dei migliori libri thriller del 2017 è quella che più ci ha spiazzati negli ultimi anni. Ed è cosa buona, troviamo che sia sempre positivo rimanere sorpresi e non trovare alcuni nomi molto forti, che davamo quasi per scontati, è segno di curiosità e fermento da parte dei lettori.
L’ottimo thriller di Elizabeth Brundage, L’apparenza delle cose, ha qualche cenno di soprannaturale ma si distingue in particolare per la sua natura poetica e struggente: è per noi un gran segnale positivo, il simbolo che parecchi lettori cominciano a essere stanchi delle solite serie da un episodio all’anno, puntale come morte e tasse, e preferiscono esplorare altri territori.

L’inganno delle tenebre di Jean – Christophe Grangé

L'inganno delle tenebre di Jean-Christophe GrangéNon sorprende invece la presenza dell’ultimo romanzo di Jean-Christophe Grangé, L’inganno delle tenebre. L’autore francese continua a raffinare e rendere sempre più precisa la sua indagine sul Male, sui suoi confini e caratteristiche, porta a spasso il lettore sia fisicamente che metafisicamente, e ha una potenza descrittiva tanto rara quanto efficace.
Se volete regalarvi una delle migliori discese nell’incubo del 2017, provate a tornare nel cuore del Congo insieme a Jean-Christophe Grangé.

Punto debole – James Patterson

Non passa anno senza che James Patterson non riesca a piazzare qualche titolo in classifica, e anche il 2017 ha confermato la potenza dell’autore statunitense che è infatti presente con Punto debole.
Ventunesimo titolo nella serie di Alex Cross, Punto debole coglie il protagonista in un momento cruciale della sua vita e carriera: accolto da critiche molto eterogenee, il romanzo è comunque evidentemente piaciuto ai lettori.

Un piccolo favore – Darcey Bell

Altra piacevole sorpresa da parte di un autore esordiente, Darcey Bell si è ritagliata uno spazio fra i migliori libri thriller del 2017 con questo suo Un piccolo favore. Il romanzo può essere considerato come facente parte della corrente del domestic noir e la trama riserva più di una sorpresa a chi saprà seguire il romanzo fino alla sua conclusione.

L’estraneo – Ursula Poznanski e Arno Strobel

Ed ecco la presenza più strana e intrigante in questa nostra classifica dei migliori libri thriller del 2017, non tanto per il tema scelto, comunque molto interessante, quanto per la tecnica realizzativa. L’estraneo di Ursula Poznanski e Arno Strobel è stato ovviamente scritto a quattro mani, riguarda la vicenda di due persone che vivono insieme, con lei che improvvisamente non riconosce più lui, e i capitoli, a seconda del focus su uno dei due personaggi, sono stati scritti alternativamente dai due autori.

Intrigo italiano – Carlo Lucarelli

Il 2017 è stato anche l’anno del ritorno di uno dei personaggi migliori usciti dalla penna di Carlo Lucarelli, il commissario De Luca. Al contrario di tanti altri autori Lucarelli non lo ha mai spremuto e ha limitato il numero dei romanzi che lo vedono protagonista, motivo in più per accaparrarsi questo Intrigo italiano che è anche un viaggio nella storia, a cavallo fra 1953 3 1954.

Pulvis et umbra – Antonio Manzini

Il nostro elenco dei migliori libri thriller del 2017 alterna sorprese a conferme, autori italiani a stranieri e Antonio Manzini, che era già presente nella classifica 2016 con il suo precedente romanzo di questa serie, riesce a piazzare Pulvis et umbra.
Torna quindi l’amatissimo Rocco Schiavone, inizialmente un po’ apatico e disinteressato, ma basta un cadavere che spunta fra le acque della Dora per rimetterlo in azione.
E quando Rocco Schiavone indaga, son grossi problemi per il criminale di turno.

La vedova nera – Daniel Silva

La vedova nera di Daniel SilvaDalla piccola Aosta alle atmosfere internazionali dei romanzi di Daniel Silva il salto è grande e spiazzante. La presenza di Silva in questo elenco è quella che forse ci sorprende di meno in assoluto: anche sui nostri canali social abbiamo avuto modo di constatare l’amore che i nostri lettori nutrono per questo autore e per la sua serie di spionaggio,
Giusto quindi che spunti fra questi titoli anche La vedova nera e chi vi scrive è disposto a scommettere che Siva sarà presente anche il prossimo anno, con il suo nuovo La casa delle spie.

Il passaggio – Michael Connelly

Michael Connelly le ha provate tutte, ma il suo Harry Bosch non vuole saperne di sparire dalle librerie. Con Il passaggio siamo arrivati al diciottesimo romanzo della serie, il primo che vede il protagonista praticamente in pensione, ma nemmeno la pensione può bloccare uno dei migliori detective di sempre.

Scia di sangue – Karin Slaughter

Titolo adatto per una scrittrice che sulle scene grafiche, sul sangue e sulla violenza ha costruito la sua carriera. Scia di sangue è l’ennesima prova forte e potente della regina del thriller contemporaneo, quella Karin Slaughter apprezzata sia all’estero che qui in Italia e che, nel corso del 2017, ha offerto ai suoi lettori anche altri titoli, nel corso di un anno che l’ha vista regnare incontrastata.

Chi è senza peccato – Jane Harper

Spunta anche l’Australia in questa nostra lista dei nostri migliori libri thriller del 2017, con Chi è senza peccato di Jane Harper.
Altro interessante esordio in un anno che è stato ricco di prime prove letterarie, Chi è senza peccato parte da una terribile siccità, che oltre ad asciugare il terreno sembra far seccare anche le anime e provoca un omicidio-suicidio. Da lì tutto si complica, lasciamo scoprire i misteri ai lettori.

L’uomo che inseguiva la sua ombra – David Lagercrantz

Evidentemente David Lagercrantz deve aver interessato e convinto i fan di Stieg Larsson e, dopo qualche reticenza nel quarto episodio della saga Millennium, con questo L’uomo che inseguiva la sua ombra si è definitivamente confermato quale erede dell’indimenticabile creatore della serie, ora giunta al quinto episodio.

L’uomo di casa – Romano De Marco

Uomo di casa di Romano De MarcoLo sbarco in casa Piemme di Romano De Marco arriva con un titolo che, contrariamente a molti altri autori italiani, lo scrittore ambienta negli USA.
L’uomo di casa è una pastosa, densa e oscura vicenda che parte da un omicidio tutto sommato banale e ordinario, ma che affonda in seguito nel passato, fra scheletri nell’armadio e la morte di sette bambini.

Conclusioni

Questa la selezione dei romanzi più visitati sulle nostre pagine nel 2017. Che ne dite? Ci sono i vostri preferiti o manca qualcuno?

Articolo protocollato da Redazione

All'account redazione sono assegnati gli articoli scritti da collaboratori occasionali del sito: poche apparizioni, ma stessa qualità degli altri.

Redazione ha scritto 593 articoli: