I finalisti del Premio Camaiore 2010 per la letteratura gialla sono stati resi noti domenica, e per me e Thriller Café è un piacere annunciarli, dato che quest’anno il sito ha avuto l’onore di essere invitato in giuria per la migliore opera prima.

Il terzetto che si contenderà la vittoria finale, è così composto:

Repetita (Perdisa) di Marilù Oliva, scelto dalla Giuria per le Opere Prime;

Morte a Firenze (Guanda) di Marco Vichi, scelto dalla Giuria dei librai;

Io ti perdono (Kowalski) di Elisabetta Bucciarelli, scelto dalla Giuria degli esperti.

La curiosità a questo punto è se tra Marco Vichi ed Elisabetta Bucciarelli ci sarà rivincita, dopo la finale dello Scerbanenco (vinto dal primo), o se tra i due litiganti sarà Marilù Oliva a godere. Lo si saprà il 28 agosto, quando nella cerimonia di premiazione sarà rivelato il giudizio della giuria popolare. Se volete essere aggiornati, tornate da queste parti e di certo ne avrete notizia.

Articolo protocollato da Giuseppe Pastore

Da sempre lettore accanito, Giuseppe Pastore si diletta anche a scrivere e ha pubblicato alcuni racconti su antologie e riviste e ottenuto vittorie e piazzamenti in numerosi concorsi letterari. E' autore (assieme a S. Valbonesi) del saggio "In due si uccide meglio", dedicato ai serial killer in coppia. Dal 2008 gestisce il ThrillerCafé, il locale virtuale dedicato al thriller più noto del web.

Giuseppe Pastore ha scritto 1644 articoli: