Due tombe, di Douglas Preston e Lincoln ChildSono passati diciotto anni da quando Aloysius Pendergast fece la sua prima apparizione in Relic, ma il brillante personaggio nato dalla penna di Douglas Preston e Lincoln Child è ancora ben in salute, come dimostra la pubblicazione di Due tombe, dodicesimo episodio che lo vede protagonista.
Si tratta per la precisione del terzo capitolo della trilogia di Helen, la deceduta moglie dell’agente speciale dell’FBI, una serie nella serie analoga alla precedente dedicata a Diogenes (il fratello malvagio di Aloysius).
Pendergast, che ancora non riesce a rassegnarsi alla perdita della donna che ha amato e che pur scomparsa è presenza costante nella sua vita, in questo Due tombe si ritrova improvvisamente a vederla, a New York, a due passi da lui. Una visione che dura pochissimo, il tempo che una raffica di colpi di pistola rompano l’idillio, e due sconosciuti la rapiscano (ma è proprio lei?). Intanto, la Grande Mela è tenuta sotto scacco da un assassino seriale che la polizia a ha già ribattezzato “in killer degli hotel”. Un predatore che sfida gli inquirenti lasciandosi riprendere dalla telecamere di sicurezza prima dei delitti. Il suo volto però è sempre un’ombra indistinguibile, impossibile da fermare in un identikit. Sotto la guida del tenente Vincent D’Agosta, i migliori profiler dell’FBI lavorano da giorni al caso, ma per bloccare la scia di sangue è necessario qualcosa di più, l’acume impareggiabile di Pendergast – e la sua sete di vendetta. Per chiarire una vicenda agghiacciante che dalle rive del fiume Hudson arriverà fino in Messico e alla placida cittadina di Nova Godói, nel cuore del Brasile.

Uscito nel 2012 negli Stati Uniti, Due tombe (Two graves) si è rivelato un successo come i precedenti L’isola della follia (Fever Dream) e La mano tagliata (Cold vengeance). Avendo letto in passato diversi episodi della saga Pendergast, non mi è difficile ipotizzare che l’edizione italiana replicherà i buoni risultati di quella in lingua originale. Pendergast è senz’ombra di dubbio uno dei personaggi più eccentrici (al limite dell’impossibile a volte) che si possano incontrare in un thriller: se non avete mai fatto la sua conoscenza, vi consiglio di rimediare quanto prima.

Due tombe, di Douglas Preston e Lincoln Child: acquistalo su Amazon!

Articolo protocollato da Giuseppe Pastore

Da sempre lettore accanito, Giuseppe Pastore si diletta anche a scrivere e ha pubblicato alcuni racconti su antologie e riviste e ottenuto vittorie e piazzamenti in numerosi concorsi letterari. E' autore (assieme a S. Valbonesi) del saggio "In due si uccide meglio", dedicato ai serial killer in coppia. Dal 2008 gestisce il ThrillerCafé, il locale virtuale dedicato al thriller più noto del web.

Giuseppe Pastore ha scritto 1644 articoli: