Muri di carta - John Ajvide LindqvistUno degli autori svedesi di maggiore talento e più apprezzati in Italia, John Ajvide Lindqvist torna in libreria con una raccolta di 11 racconti intitolata Muri di carta. L’antologia è edita come le precedenti opere di Lindqvist da Marsilio e con lo stile proprio dell’autore spazia da un edificio in un sobborgo di Stoccolma che prende a muoversi minaccioso, a una donna con uno straordinario sesto senso, passando per un’anziana pensionata coinvolta in strani furti ai grandi magazzini. Presente nel volume anche il capitolo conclusivo di “Lasciami entrare”, in cui si scopre cosa ne è stato di Oskar ed Eli dopo la loro fuga da Blackeberg, a “La soluzione finale”, scena che conclude le vicende di Flora e Elvy alle prese con i morti viventi.
Se siete curiosi, ve ne riporto l’incipit:

Voglio raccontarvi di un grande amore.
Purtroppo non si tratta di me. Dato che però faccio parte della storia e adesso è tutto finito, vorrei essere il testimone di Stefan e Karin.
Essere il testimone. Suona piuttosto solenne, lo so. Forse sto creando troppe aspettative per un racconto che non ha nulla di sensazionale. Tuttavia, i miracoli in questo mondo sono così rari che si deve fare del proprio meglio per salvaguardarli, quando capita che accadano.
Considero l’amore tra Stefan e Karin un miracolo, ed è di questo che voglio portarvi la testimonianza. Potete anche chiamarlo un miracolo quotidiano o una magnifica storia convenzionale, non m’importa. Facendo la loro conoscenza, ho potuto assistere a qualcosa che va oltre la nostra condizione terrena. Quindi un miracolo. Per ora, basta così.

Muri di carta, di John Ajvide Lindqvist: acquistalo su Amazon!

Ti è piaciuto l'articolo? Iscriviti alla newsletter

Inserisci la tua email e riceverai comodamente tutti i nostri aggiornamenti con le novità, le anticipazioni e molto altro.

Articolo protocollato da Giuseppe Pastore

Da sempre lettore accanito, Giuseppe Pastore si diletta anche a scrivere e ha pubblicato alcuni racconti su antologie e riviste e ottenuto vittorie e piazzamenti in numerosi concorsi letterari. E' autore (assieme a S. Valbonesi) del saggio "In due si uccide meglio", dedicato ai serial killer in coppia. Dal 2008 gestisce il ThrillerCafé, il locale virtuale dedicato al thriller più noto del web.

Giuseppe Pastore ha scritto 1649 articoli: