Blues di mezz'autunno - Santo PiazzeseTra le novità di questo fine 2013, oggi segnaliamo un’uscita per Santo Piazzese: Blues di mezz’autunno è il titolo del suo nuovo romanzo, edito come sempre da Sellerio.
Lo scrittore palermitano, che non vedevamo in libreria ormai dal 2002, in questo scritto riporta al centro della scena Lorenzo La Marca, investigatore dilettante che con l’autore condivide la professione di biologo (che Piazzese ha esercitato fino alla pensione). Protagonista nei primi due romanzi, I delitti di via Medina-Sidonia e La doppia vita di M. Laurent, nel terzo libro (Il soffio della valanga) La Marca aveva lasciato spazio al commissario Spotorno, comprimario nelle precedenti opere; in questo Blues di mezz’autunno si riprende le luci della ribalta con una storia che comincia a Erice, borgo medievale affacciato sulle Egadi in cui incontra un vecchio collega dell’università, Rizzitano, con cui non aveva condiviso grossa amicizia ma a cui era accomunato da La Spada dei Turchi, un piccolo arcipelago nel Mediterraneo meridionale ideale per studiare la biologia marina. La Marca, all’epoca impegnato nella sua tesi sui tonni, se ne era subito innamorato, diventandone geloso quando Rizzitano s’era appropriato di questo piccolo paradiso terrestre.
Sull’isola un giorno, durante una battuta di pesca mentre infuria lo scirocco, capita un incidente di mare: un dubbio, un sospetto, una scoperta, qualcosa che torna a galla…

Romanzo che pur essendo inserito negli scaffali tra i gialli, sicuramente non è un vero e proprio libro di genere, Blues di mezz’autunno è più che altro un’opera ha per tema il ricordo e fa luce sul personaggio più noto di Piazzese. Chi si attende omicidi e investigazioni, quindi, resterà deluso, e sicuramente non lo consigliamo agli appassionati di detective story. Le atmosfere comunque ci sono: se una lettura senza cadaveri la considerate un’opzione percorribile, forse vorrete dargli una chance.

Blues di mezz’autunno di Santo Piazzese: acquistalo su Amazon!

Articolo protocollato da Giuseppe Pastore

Da sempre lettore accanito, Giuseppe Pastore si diletta anche a scrivere e ha pubblicato alcuni racconti su antologie e riviste e ottenuto vittorie e piazzamenti in numerosi concorsi letterari. E' autore (assieme a S. Valbonesi) del saggio "In due si uccide meglio", dedicato ai serial killer in coppia. Dal 2008 gestisce il ThrillerCafé, il locale virtuale dedicato al thriller più noto del web.

Giuseppe Pastore ha scritto 1648 articoli: