- Vota! -

12345
Loading...Loading...

Stephanie ammazza 7 – Janet Evanovich

| 7 agosto 2012 | Lascia una deposizione
Archiviato in Libri novità | Etichettato con

S’intitola Stephanie ammazza 7 il “nuovo” libro di Janet Evanovich in uscita il 6 settembre. Settimo episodio della serie di Stephanie Plum, in realtà Seven Up era già stato pubblicato nel 2003 da Rizzoli col titolo di un Colpo al cuore e viene ora riedito da Salani, che dal 2007 ha cominciato a pubblicare tutti i titoli della saga in ordine temporale dopo alcune sporadiche apparizioni per altri editori.
Stephanie ammazza 7 vede la cacciatrice di taglie più sexy del thriller alle prese con compito semplice: ripescare il latitante Eddie DeChooch, accusato di contrabbando di sigarette dalla Virginia. Eddie è ormai quasi in pensione, ma non ha perso le buone abitudini e la sua scomparsa scatena l’inferno. Molto presto Stephanie deve destreggiarsi con un cadavere crivellato di colpi nel giardino del latitante, due amici scomparsi e nessuna idea di comeù risolvere il caso. A complicare la situazione, già piuttosto difficile di per sé, ci si mettono la scoperta che perfino Nonna Mazur ne sa più di lei su Eddie e i suoi loschi traffici, le minacce di un mafioso locale e… la proposta di matrimonio da parte di Joe Morelli. Forse Ranger potrebbe darle una mano, ma Ranger è disposto ad aiutarla solo se Stephanie finalmente si deciderà a dargli quello che lui desidera ardentemente…

Stephanie ammazza 7, di Janet Evanovich: acquistalo su Amazon!

Articolo protocollato da Giuseppe Pastore

Da sempre lettore accanito, Giuseppe Pastore si diletta anche a scrivere e ha pubblicato alcuni racconti su antologie e riviste e ottenuto vittorie e piazzamenti in numerosi concorsi letterari. E' autore (assieme a S. Valbonesi) del saggio "In due si uccide meglio", dedicato ai serial killer in coppia. Dal 2008 gestisce il ThrillerCafé, con la poco recondita ambizione di farlo diventare il locale virtuale dedicato al thriller più noto del web.

Giuseppe Pastore ha scritto 1454 articoli:

lascia la tua deposizione