Ritorna Guido Guerrieri. Una festa per tutti gli appassionati della serie dell’avvocato nato dalla penna di Gianrico Carofiglio, e anche per me, che non ho letto tutto di questo personaggio, ma ne sono stata conquistata. Sono quel tipo di lettrice che ama spaziare. In questi anni, raramente ho letto tutto dei personaggi seriali che ho incontrato.

Mi piaceva partire con questa premessa, perché anche se è la prima volta che leggete di Guido Guerrieri, ne vale la pena e non incontrerete difficoltà a entrare nel suo mondo. Non fatevi ossessionare da chi – soprattutto in alcuni Gruppi di lettori – vi spinge a partire per forza dal primo libro. Almeno non in questo caso.

Io ho iniziato lo scorso anno a leggere Carofiglio, con La regola dell’equilibrio. Me lo ha regalato un amico, Giovanni, dicendomi che mi sarei divertita a scoprire il personaggio-non-personaggio di Mr. Sacco. Così è stato. Non solo per Mr. Sacco, ma per tutto il cast che l’autore ha creato intorno al protagonista.

Dicevo, ritorna Guido Guerrieri con L’orizzonte della notte, pubblicato da Einaudi Stile Libero Big. L’ho ritrovato con qualche anno in più mentre fa i conti con l’età che avanza, la stanchezza, la paura della morte e la necessità di fare pace con il suo bambino interiore.

Guerrieri qui è un uomo che, forse per la prima volta, affronta la ricerca della felicità.

Il caso che gli si presenta? Una donna ha ucciso a colpi di pistola l’ex compagno della sorella. Legittima difesa o omicidio premeditato? La Corte è riunita in Camera di Consiglio. In attesa della sentenza, l’avvocato Guerrieri ripercorre le dolorose vicende personali che lo hanno investito nell’ultimo anno e si interroga sul tempo che passa, sul senso della sua professione, sull’idea stessa di giustizia.

L’avventura processuale è lineare. Anche se il ritmo della narrazione è perfetto, non è la storia tra le quattro mura del tribunale a essere al centro della narrazione. A intrecciarsi con la parte investigativa, c’è tutto il percorso di Guido Guerrieri con il proprio terapeuta (junghiano, se siete curiosi!).

I capitoli dedicati al percorso interiore del protagonista mi hanno ispirata, divertita, commossa. Mi sono ritrovata a sottolineare le frasi, a mettere di fianco ai dialoghi qualche mia annotazione (e raramente lo faccio). Mi è venuta voglia di alzarmi presto una di queste mattine e aspettare l’alba, salvo prima godermi il momento in cui, parafrasando il titolo, l’orizzonte della notte è indefinito e non c’è stacco tra la terra e il cielo. Che poesia! Chi ama la parte procedurale troverà comunque intuizioni interessanti e uno svolgimento che dà spazio al dibattito in aula… Ma ecco, c’è molto di più!

Compra su Amazon

Sconto di 0,93 EUR
L'orizzonte della notte
3.335 Recensioni
L'orizzonte della notte
  • Carofiglio, Gianrico (Autore)

Articolo protocollato da Elisa Contessotto

Digital Strategist e formatrice, soprattutto sono il Capitano della squadra di freccette Bardabulli. Bevo caffè, Prosecco e tequila (non sempre in quest’ordine) e nel tempo libero scrivo di fotografia e libri. Mi piacciono il Tetris, Alice Cooper e il frrr dei gatti.

Elisa Contessotto ha scritto 54 articoli:

Libri della serie "Guido Guerrieri"

L’orizzonte della notte – Gianrico Carofiglio

L’orizzonte della notte – Gianrico Carofiglio

Ritorna Guido Guerrieri. Una festa per tutti gli appassionati della serie dell’avvocato nato dalla penna di Gianrico Carofiglio, e anche per me, che non ho letto tutto di questo personaggio, ma ne sono stata conquistata. […]

La misura del tempo – Gianrico Carofiglio

La misura del tempo – Gianrico Carofiglio

A distanza di ben cinque anni da La regola dell’equilibrio (Einaudi 2014), torna l’amatissimo avvocato barese Guido Guerrieri: oggi al Thriller Café parliamo de La misura del tempo di Gianrico Carofiglio – Einaudi Editore -, […]

Una mutevole verità – Gianrico Carofiglio

Una mutevole verità – Gianrico Carofiglio

Una mutevole verità esce martedì 24 giugno e segna il ritorno in libreria di Gianrico Carofiglio per i tipi di Einaudi. La penna dell’ex magistrato barese, ormai da tempo prestato alla letteratura, incanta un gran […]

Le perfezioni provvisorie – Gianrico Carofiglio

Le perfezioni provvisorie – Gianrico Carofiglio

Una nuova recensione oggi su ThrillerCafe: Cristiano Idini ci parla di Le perfezioni provvisorie, di Gianrico Carofiglio. Titolo: Le perfezioni provvisorie Autore: Gianrico Carofiglio Editore: Sellerio Anno di pubblicazione: 2010 Pagine: 336 Gianrico Carofiglio ritorna […]