the scarecrow - micheal connellyThe Scarecrow è il titolo che Micheal Connelly ha dato al suo nuovo romanzo, in uscita a maggio 2009 nei paesi anglofoni e che vedrà protagonisti Jack McEvoy e Rachel Walling.
La trama sarà la seguente:

Jack McEvoy è alla fine della corsa, come reporter di nera. Costretto a lasciare il Los Angeles Times, alle prese con un calo delle entrate, ha solo ancora 30 giorni di lavoro. Il suo ultimo compito? Formare il suo sostituto, un cronista a basso costo appena uscito dalla scuola di giornalismo. Ma Jack ha altri piani. Sta per uscire con uno botto – una storia finale che vincerà la più alta onorificenza per un giornalista – un premio Pulitzer.
Jack si concentra su Alonzo Winslow, uno spacciatore di 16 anni di droga che ha confessato alla polizia d’aver brutalmente violentato e strangolato una delle suoi clienti del crack. Jack convince la madre di Alonzo a cooperare con la sua indagine sulle possibilità d’innocenza del figlio. Ma è caduta nel vecchio trucco del libro. La reale intenzione di Jack è quella di scrivere una storia che spieghi come le disfunzioni della società e l’abbandono abbiano creato un killer sedicenne. Ma, come si addentra nella storia si rende presto conto che la cosiddetta confessione di Alonzo è fasulla, e si ritrova sulla più grande vicenda dai tempi del Poeta, dodici anni prima. Questa volta Jack è sulle tracce di un killer che ha lavorato completamente al di sotto dei radar di polizia e FBI.
La sua inchiesta riunisce con lui l’agente dell’FBI Rachel Walling e li conduce entrambi nel mondo digitale dei servizi di dati sorvegliati da tecnici che si paragonano a Spaventapasseri – mantenendo i rapaci lontani dai dati dei loro clienti. Ma Jack inavvertitamente disattiva un allarme digitare e il killer – lo spaventapasseri – ora sa che sta arrivando…

Articolo protocollato da Giuseppe Pastore

Da sempre lettore accanito, Giuseppe Pastore si diletta anche a scrivere e ha pubblicato alcuni racconti su antologie e riviste e ottenuto vittorie e piazzamenti in numerosi concorsi letterari. E' autore (assieme a S. Valbonesi) del saggio "In due si uccide meglio", dedicato ai serial killer in coppia. Dal 2008 gestisce il ThrillerCafé, il locale virtuale dedicato al thriller più noto del web.

Giuseppe Pastore ha scritto 1648 articoli: