Supergiallo MondadoriOgni tanto mi capita di dover dare brutte notizie, qui al ThrillerCafe, e quella di oggi (appresa via Pegasus Descending) è molto triste. Con SuperGiallo Mondadori se ne va un pezzo di storia del giallo in Italia. Ricordo ancora quando sotto Natale tormentavo il mio edicolante per sapere quando sarebbe arrivato Inverno Giallo, e lo stesso con la versione estiva, Estate Gialla. Avevo forse sedici anni e manco un soldo in tasca: le edizioni da edicola erano il massimo che potevo permettermi, ma per me erano dei gioielli. E non solo per me. Erano gli anni in cui iniziavo a conoscere i vari Cappi, Pinketts, Di Marino, grazie ai racconti nelle raccolte Supergiallo. Pensare che non ci sarà più, benché nell’ultimo periodo non abbia comprato molti volumi, mi lascia con un senso di straniamento.
Sergio Altieri, sul blog del Giallo Mondadori, scrive:

Collana concepita — per usare una terminologia da “addetti ai lavori” — a bassa perdiodicita’, Supergiallo ha proposto soprattutto opere italiane e straniere di natura antologica. Al tempo stesso, questo non significa affatto che le antologie scomparirarnno dal Giallo Mondadori: nessun Autore verra’ lasciato indietro e nessun progetto andra’ perduto.

Proprio in questo senso, aspettatevi quindi grandi novita’ a partire dalla seconda meta’ del 2011, novita’ che verranno integrate nelle uscite del Giallo Mondadori.

Dette da una persona che stimo molto e amante del genere, prima ancora che editor della collana, queste parole dovrebbero far ben sperare, ma leggendo i commenti sul sito della Mondadori vedo che i lettori più assidui sono di tutt’altra opinione e in molti lamentano la scarsa qualità delle ultime uscite, con molti nomi semisconosciuti e traduzioni datate.
Quali siano le reali prospettive non posso saperlo, ma la notizia di certo non è una di quelle che lasciano indifferenti e chiedersi che futuro abbia il giallo qui in Italia è lecito, e anche doveroso, direi. Io voglio comunque essere ottimista. E voi, che ne pensate?

Articolo protocollato da Giuseppe Pastore

Da sempre lettore accanito, Giuseppe Pastore si diletta anche a scrivere e ha pubblicato alcuni racconti su antologie e riviste e ottenuto vittorie e piazzamenti in numerosi concorsi letterari. E' autore (assieme a S. Valbonesi) del saggio "In due si uccide meglio", dedicato ai serial killer in coppia. Dal 2008 gestisce il ThrillerCafé, il locale virtuale dedicato al thriller più noto del web.

Giuseppe Pastore ha scritto 1644 articoli: