Alfredo ColittoLa notizia è di qualche giorno fa, ma pur non essendo più freschissima, ci teniamo a darla comunque: Alfredo Colitto, con I discepoli del fuoco, ha vinto la 4a edizione del Premio Mediterraneo del Giallo e Noir. Visto che è un autore che merita, qui al Thriller Café ne siamo contenti e gli facciamo i nostri complimenti.
I finalisti, ricordo, erano: Alfredo Colitto “I discepoli del fuoco ” (Piemme); Sergio Paoli “Monza delle delizie” (F.lli Frilli editori); Hugues Pagan “Operazione Atlanta” (Meridiano Zero); Patrizia Debicke van der Noot “L’uomo dagli occhi glauchi” (Corbaccio); Fred Vargas “Prima di morire addio” (Einaudi); Gian Mauro Costa “Il libro di legno” (Sellerio); Èlmer Mendoza “Proiettili d’argento” (La nuova frontiera); Ledda, Auriemma, Troffa, Pulixi “Donne a perdere ” (Edizioni E/O); Véronique Ovaldé “E il mio cuore trasparente” (Minimun Fax)

Ti è piaciuto l'articolo? Iscriviti alla newsletter

Inserisci la tua email e riceverai comodamente tutti i nostri aggiornamenti con le novità, le anticipazioni e molto altro.

Articolo protocollato da Giuseppe Pastore

Da sempre lettore accanito, Giuseppe Pastore si diletta anche a scrivere e ha pubblicato alcuni racconti su antologie e riviste e ottenuto vittorie e piazzamenti in numerosi concorsi letterari. E' autore (assieme a S. Valbonesi) del saggio "In due si uccide meglio", dedicato ai serial killer in coppia. Dal 2008 gestisce il ThrillerCafé, il locale virtuale dedicato al thriller più noto del web.

Giuseppe Pastore ha scritto 1650 articoli: