Mio padre serial killer - Barry LygaDi segnalare thriller pensati per Young Adults ci era già capitato con Shelter, di Harlan Coben, e bissiamo oggi con Mio padre serial killer romanzo di Barry Lyga edito da Fabbri.
Autore ancora poco conosciuto in Italia, Lyga si è conquistato in America un buon seguito con la serie The Astonishing Adventures of Fanboy and Goth Girl, e con quella dedicata a Jasper Dent di cui Mio padre serial killer (I hunt killers) è il primo capitolo. Jasper Dent è il figlio di William Cornelius “Billy” Dent, serial killer che ha ammazzato più di cento persone, meritandosi il soprannome di Macellaio. Jazz ha diciassette anni e fin da piccolo è stato istruito su come scegliere una preda, come riconoscere un poliziotto, come disarmarlo, come eliminarlo. Billy voleva che mettesse in pratica i suoi insegnamenti, ma è stato arrestato, ormai quattro anni fa, e Jazz cerca di condurre una vita normale, di reprimere la voce di suo padre che gli ordina di uccidere. Per il ragazzo, questa è la più grande paura: essere davvero come suo padre. A tenerlo a galla sono la sua ragazza Connie, il suo amico Howie e lo sceriffo G. William – lo stesso che ha scovato Billy. Poi un nuovo serial killer, che si fa chiamare l’Impressionista, comincia a lasciare cadaveri a poca distanza da casa sua, e a Jazz non resta altra scelta che usare quanto appreso dal padre per dare la caccia non a una vittima inerme, ma al vero assassino.

Sicuramente c’è una chiara ispirazione ai romanzi di Jeff Lindsay, in questo libro, ma leggendo la trama ancora di più mi viene in mente Io non sono un serial killer, di Dan Wells (qui anche un’intervista). Pur essendo etichettato come YA, comunque, in America è piaciuto anche a lettori più maturi. Se siete fan di Dexter, forse questo romanzo potrebbe interessarvi.

Mio padre serial killer, di Barry Lyga: acquistalo su Amazon!

Articolo protocollato da Giuseppe Pastore

Da sempre lettore accanito, Giuseppe Pastore si diletta anche a scrivere e ha pubblicato alcuni racconti su antologie e riviste e ottenuto vittorie e piazzamenti in numerosi concorsi letterari. E' autore (assieme a S. Valbonesi) del saggio "In due si uccide meglio", dedicato ai serial killer in coppia. Dal 2008 gestisce il ThrillerCafé, il locale virtuale dedicato al thriller più noto del web.

Giuseppe Pastore ha scritto 1644 articoli: