MetropoliMetropoli è il primo romanzo di Jonathan Rabb tradotto in italiano (Cairo Editore). Il libro è ambientato nella Berlino del 1927, una città corrotta e devastata, in cui il commissario capo della Kriminalpolizei Nikolai Hoffner (al suo secondo caso, dopo Rosa) deve indagare sulla morte di Gerhard Thyssen, trovato senza vita nel bagno di una suite della Ufa (Universum Film Aktiengesellschaft), la casa di produzione cinematografica che cerca di rubare alle major di Hollywood il primato mondiale.

La scena pare indicare un suicidio, ma Hoffner non n’è convinto. S’addentra nel passato della vittima e scopre un torbido retroscena di sesso, droga e affari che gira attorno a una rivoluzionaria tecnologia destinata a cambiare la storia del cinema: il sonoro sincronizzato. Le indagini tirano in ballo il noto regista Fritz Lang e sua moglie Thea von Harbou, il boss del crimine Alby Pimm e l’editore Hugenberg, esponente di primo piano della destra reazionaria. Ma anche la nuova fiamma di Hoffner, una talent scout statunitense che lavora per la Metro-Goldwyn-Mayer, e i suoi due figli: Georg, sedicenne, che ha da poco abbandonato gli studi per entrare alla Ufa e Sascha, il maggiore, che senza dirlo al padre s’è iscritto al Partito nazionalsocialista del Gauleiter Joseph Goebbels.

Jonathan Rabb, per chi fosse interessato, sarà a Milano per interviste lunedì 14 dicembre e sabato 12 dicembre presenterà Metropoli al Courmayeur Noir in Festival.

Metropoli, di Jonathan Rabb: acquistalo su Amazon!

Articolo protocollato da Giuseppe Pastore

Da sempre lettore accanito, Giuseppe Pastore si diletta anche a scrivere e ha pubblicato alcuni racconti su antologie e riviste e ottenuto vittorie e piazzamenti in numerosi concorsi letterari. E' autore (assieme a S. Valbonesi) del saggio "In due si uccide meglio", dedicato ai serial killer in coppia. Dal 2008 gestisce il ThrillerCafé, il locale virtuale dedicato al thriller più noto del web.

Giuseppe Pastore ha scritto 1648 articoli: