La strategia dell'acquaAutore molto apprezzato in Spagna, Lorenzo Silva ha già visto pubblicati in italiano alcuni dei suoi più noti romanzi (tra cui L’alchimista impaziente, vincitore del premio Nadal nel 2000); da pochissimo è uscito per Guanda il suo La strategia dell’acqua, apparente alla serie con protagonista il brigadiere della Guardia Civil Ruben Bevilacqua e la sergente Virginia Chamorro.
Per chi ami Madrid, oltre che il giallo, potrebbe essere sicuramente una lettura interessante; trama, se volete saperne qualcosa di più, è la seguente:
Quando Oscar Santacruz viene trovato morto nell’ascensore di casa con due pallottole nella nuca, Ruben Bevilacqua, detto Vila, pare non avere dubbi: il responsabile è un professionista e l’indagine una seccatura. Ma a poco a poco lo scetticismo di Vila lascia il posto alla passione per il caso. Il brigadiere non può non notare un’incongruenza in quello che ha tutto l’aspetto di un omicidio su commissione, tipico degli ambienti malavitosi: Oscar Santacruz non è nessuno. Un divorzio complicato, una piccola condanna per spaccio, una denuncia per maltrattamenti, un figlio piccolo affidato alla madre, un lavoro serio e una vita banale: niente che possa far sospettare affari loschi. Insieme alla sergente Virginia Chamorro, la sua inseparabile assistente, donna di grande pragmatismo e fascino, Vila si trova coinvolto in un’inchiesta che va a toccare alcuni problemi scottanti della società contemporanea: i rapporti di coppia difficili, i diritti dei padri separati, gli intoppi del sistema giudiziario, i lati oscuri della legge, e il male che spesso si nasconde tra le pieghe della nostra quotidianità, fra le cose che amiamo.

La strategia dell’acqua, di Lorenzo Silva: acquistalo su Amazon!

Articolo protocollato da Giuseppe Pastore

Da sempre lettore accanito, Giuseppe Pastore si diletta anche a scrivere e ha pubblicato alcuni racconti su antologie e riviste e ottenuto vittorie e piazzamenti in numerosi concorsi letterari. E' autore (assieme a S. Valbonesi) del saggio "In due si uccide meglio", dedicato ai serial killer in coppia. Dal 2008 gestisce il ThrillerCafé, il locale virtuale dedicato al thriller più noto del web.

Giuseppe Pastore ha scritto 1648 articoli: