La signora delle spie - Tess Gerritsen

Maggie Bird si è da poco trasferita, dopo il suo pensionamento, a Purity, nel Maine. La sua vita scorre tranquilla e gli unici intoppi che, quotidianamente deve affrontare, sono le incursioni delle volpi che fanno razzia delle sue galline, il caffè bruciato del vicino di casa e gli acciacchi artrosici.

«Un tempo sarei stata in grado di correre in questi boschi, anche con un sacco pesante in spalla, ma non sono più la donna di una volta. Le mie articolazioni sono state logorate dall’esercizio estenuante e dall’inesorabile avanzare degli anni, e dopo un atterraggio brusco in un lancio con il paracadute, ho una caviglia piena di ferri che mi fa male quando le temperature si abbassano o la pressione atmosferica diminuisce. Adesso mi fa male.»

Ma se i guai ti cercano, spesso ti trovano. E così, quando sul vialetto di casa sua viene scaricato il cadavere di una giovane donna, ecco che tutto torna a galla…

Ma chi è veramente Maggie Bird? È un’ex spia che pensava di trovare il giusto e meritato riposo dopo una vita vissuta pericolosamente. La cittadina di Purity è stata scelta da lei sia perché lì la pace e la serenità regnano sovrane (o almeno così credeva), sia per ricongiungersi con altri “colleghi” che vi soggiornavano da un po’.

Ora, tutto è rimesso in discussione anche perché il cadavere ritrovato è, senza ombra di dubbio, un chiaro avvertimento e una esplicita minaccia. Chi la vuole morta? A chi, in passato, ha pestato i piedi e ora cerca di vendicarsi?

L’autrice, come ci racconta nelle Note dell’Autore, ha avuto l’ispirazione per La signora delle spie (il primo romanzo della serie del “Club Martini”) dopo essersi trasferita nel Maine con il marito medico. Qui, ben presto, ha scoperto che molti dei suoi vicini di casa erano ex agenti della CIA e ora, ormai pensionati, trascorrevano liete giornate tra orti, chiacchiere e normali routine. Non ha saputo spiegarsi per quale motivo parecchi di loro risiedessero lì ricreando, in qualche modo, la loro comunità.

«Si confondono così bene in mezzo agli altri che non ci soffermiamo mai a chiederci chi fossero un tempo o quali segreti porteranno con sé nella tomba. La figura del pensionato alla buona con una vita passata segreta è affascinante da esplorare, ed è così che è nato La signora delle spie. Volevo scrivere di agenti segreti che non assomigliassero a James Bond, ma che fossero come i miei vicini, che vivessero come pensionati qualsiasi… finché a un certo punto il passato non torna a perseguitarli e si trovano costretti a ricorrere alle loro vecchie capacità che immaginavano di non dover più usare.»

Tess Gerritsen ha dato vita a un personaggio davvero interessante e originale. Maggie Bird, infatti, è un’allevatrice di polli, una contadina, una vicina cortese, una donna di sessant’anni che conduce una vita tranquilla nella bucolica Purity, non è molto sociale ma non disdegna gli incontri al Club del libro dove beve Martini (mescolato, non shakerato) con gli altri amici in pensione. Ma in realtà è una donna forte e indipendente, intuitiva e perspicace, ma soprattutto è un’abile tiratrice che non ama parlare del suo passato perché certe ferite sanguinano ancora e lei è dilaniata dai sensi di colpa.

Tess Gerritsen è un capolavoro di autrice e confeziona un giallo dal sapore di spy che definirlo godibile non gli farebbe neanche lontanamente onore. La signora delle spie è arte e può essere catalogata in quei romanzi di genere che anche a distanza di anni restano ben impressi nella mente del lettore per l’infinita ricchezza dei particolari, per le incredibili ambientazioni, per l’originalità e la flessibilità dei personaggi e per una scrittura precisa e ironica.

Un plauso va, a mio avviso, anche alla splendida traduzione di Adria Tissoni.

Consigliatissimo.

Tess Gerritsen

Tess Gerritsen (San Diego, 1953), dopo essere stata un medico con la passione per la scrittura, è diventata un’affermata scrittrice con la passione per il medical thriller, genere che ha rinnovato con personaggi indimenticabili, soprattutto nella serie dedicata alla detective Jane Rizzoli e al medico legale Maura Isles di cui fanno parte Il chirurgo, Lezioni di morte, Corpi senza volto, Il sangue dell’altra, Sparizione, Il club Mefistofele, Madame X, Il silenzio del ghiaccio, La fenice rossa, Lultima vittima, Muori ancora, Causa di morte sconosciuta e Ascoltami.

Presso Longanesi sono usciti anche Il prezzo, Forza di gravità, Il battito del sangue, Ombre nella notte e Scegli me. Ora, sempre per Longanesi, ha pubblicato La signora delle spie (2023).

Compra su Amazon

Sconto di 1,00 EUR
La signora delle spie
300 Recensioni
La signora delle spie
  • Gerritsen, Tess (Autore)

Articolo protocollato da Luisa Ferrero

Mi chiamo Luisa Ferrero, sono nata a Torino e vivo a Torino. Dopo una laurea in Materie Letterarie ho ricoperto il ruolo, per tre anni, di assistente ricercatore presso l’Università degli Studi di Torino e ho poi, successivamente, insegnato nella scuola per oltre trent’anni. Divoro libri di ogni genere anche se ho una predilezione per i gialli, i thriller e i noir. Le altre mie passioni sono: il cinema, il teatro, il mare, la mia gatta e la compagnia degli amici... Di recente mi sono approcciata anche alla scrittura partecipando a numerosi corsi di scrittura creativa. Il mio racconto giallo "Un, due, tre… stella!" è stato inserito nell’antologia crime "Dieci piccoli colpi di lama" - Morellini Editore (luglio 2022) e il mio romanzo d’esordio "Cicatrici", finalista alla quinta edizione del concorso "1 giallo x 1000", è stato pubblicato il 31 marzo 2023 da 0111 Edizioni. Ah, dimenticavo... dal 2016 sono non vedente ma questo, in realtà, non è un problema in quanto per dirla come Antoine de Saint-Exupéry "l’essenziale è invisibile agli occhi".

Luisa Ferrero ha scritto 110 articoli:

Libri della serie "Il Club Martini"

La signora delle spie – Tess Gerritsen

La signora delle spie – Tess Gerritsen

Maggie Bird si è da poco trasferita, dopo il suo pensionamento, a Purity, nel Maine. La sua vita scorre tranquilla e gli unici intoppi che, quotidianamente deve affrontare, sono le incursioni delle volpi che fanno […]