I vincitori di Grangiallo a Castelbrando sono stati annunciati da un po’ di tempo, e mi sono accordo di non averne fatto menzione sul sito. Rimedio subito, e con piacere, visto che tra i dieci premiati c’è anche l’amica Monica Bartolini che ha aggiunto un altro risultato di rilievo al suo palmares. Da ThrillerCafé, complimenti a lei, e ovviamente alla vincitrice, la giornalista italo-australiana Patty Durath Cooper, al secondo e terzo classificato,
Andrea Buccianti e Vincenzo Galati, e a tutti gli altri.
I fantastici 10 arrivati in finale erano, per completezza d’informazione:
Roberto Lauber con “Nessun luogo è sicuro”
Pino Corva con “Appena un rumore nell’aria”
Francesca Meneghetti con “Il ratto dei paperini”
Patty Durath Cooper con“The Australian Connection”
Maurizio Sgroi con “Lo Sfogatoio”
Monica Bartolini con “Cumino assassino”
Andrea Buccianti con “Alcobaca”
Vincenzo Galati con “Lo strano mistero di Torre Mozza”
Federico De Nardi con “Prima che muoia ancora”
Bettina Bartalesi con “FBI Fuck you banana ice cream”

Articolo protocollato da Giuseppe Pastore

Da sempre lettore accanito, Giuseppe Pastore si diletta anche a scrivere e ha pubblicato alcuni racconti su antologie e riviste e ottenuto vittorie e piazzamenti in numerosi concorsi letterari. E' autore (assieme a S. Valbonesi) del saggio "In due si uccide meglio", dedicato ai serial killer in coppia. Dal 2008 gestisce il ThrillerCafé, il locale virtuale dedicato al thriller più noto del web.

Giuseppe Pastore ha scritto 1648 articoli: