House of Crime Conspiracy di Marie ForceHarperCollins Italia continua con puntualità a pubblicare i volumi della serie House of Crime scritta da Marie Force e nel mese di aprile raggiunge quota quattro con ben due titoli: Corruption e Conspiracy.
Arriviamo quindi a metà del ciclo narrativo che vede come protagonisti principali il detective Sam(antha) Holland e Nick Cappuano che, partito come capo dell’ufficio stampa di un senatore, riesce ben presto ad arrivare lui stesso a quella carica politica.

Ci troviamo quindi nuovamente immersi nella torbida e avvincente atmosfera che, nella cornice della città di Washington, miscela sesso, crimine e politica e incontra un particolare favore da parte di quel pubblico che è in cerca di polizieschi che risentano dell’influenza di altri generi e che ricordino vagamente quanto trattato in House of Cards.
Andiamo ora a scoprire cosa accade in Corruption, terzo volume della serie, che segue la pubblicazione di Investigation e Justice.

Sam Holland si trova nuovamente a dover investigare nelle sale del potere della Casa Bianca per l’omicidio di una donna, un caso che sembra di facile soluzione se non fosse per il fatto che l’assassinata aveva una relazione clandestina con Henry Lightfeather, senatore dell’Arizona che, oltre a essere sposato, ha anche un’ottima reputazione.

Mossa dai suoi naturali dubbi nei confronti delle soluzioni troppo facili, e anche dal fatto che un arresto così tempestivo metterebbe in una posizione molto incerta il futuro politico del suo fidanzato Nick Cappuano; Sam comincia ad analizzare ben più in profondità l’accaduto, scovando così dei segreti in grado di mettere a repentaglio le carriere di molte persone. Man mano che Sam e Nick fanno luce sulla vicenda si troveranno in un pericolo sempre maggiore, un pericolo che proviene dal passato.

Diverso il discorso per il quarto volume, Conspiracy: l’opera si apre con due fatti piuttosto eclatanti ormai già avvenuti e non vogliamo quindi rovinare la sorpresa a nessuno.
Eccovi quindi una sinossi priva degli elementi di maggiore sorpresa, al fine di evitare ogni possibile spoiler.

Sam e Nick, tornati a Washington dopo un viaggio, ricevono dei finti biglietti di auguri che in realtà contengono delle minacce di morte appena velate, ma è difficile capire a chi dei due siano indirizzate. Sam però non ha quasi il tempo di rifletterci in quanto si trova a dover condurre le indagini su una serie di omicidi che all’apparenza sembrano molo distanti dalla politica e dal potere della capitale degli USA.

I primi corpi a essere ritrovati sono quelli del proprietario di un locale e di un ragazzo che lavorava lì, Daniel Alvarez, entrambi chiusi nella cella frigorifera, ma lentamente il cerchio di morte si stringe sempre più vicino a Sam e Nick: alla detective non rimane altro che reagire e cercare di scovare il criminale prima di trasformarsi in una sua vittima.

I prossimi appuntamenti con i romanzi di House of Crime saranno a metà mese di giugno con la pubblicazione di Missing (vol.5) e Fatality (vol.6).

Articolo protocollato da Redazione

All'account redazione sono assegnati gli articoli scritti da collaboratori occasionali del sito: poche apparizioni, ma stessa qualità degli altri.

Redazione ha scritto 580 articoli: