Anne Perry - Assassinio sul moloTorna in libreria una delle regine del giallo, premiata con l’Agatha Award alla carriera nel 2009: edito da Fanucci, arriva in Italia Assassinio sul molo, nuovo romanzo della controversa Anne Perry, molto amata come autrice nonostante l’omicidio che commise in gioventù.
Protagonista è ancora una volta il detective Monk, secondo personaggio seriale della Perry dopo Thomas Pitt, alle prese stavolta con un caso legato alla prostituzione minorile. Siamo nel 1864 e Monk ha appena catturato Jericho Phillips dopo un rocambolesco inseguimento sul Tamigi, L’uomo è accusato dellomicidio del piccolo Walter Figgis, rinvenuto assassinato nel fiume dopo essere stato seviziato. Phillips però ottiene l’assoluzione, anche grazie a Oliver Rathbone, uno dei avvocati più in gamba della città, nonché amico di Monk. In onore di Durban, il poliziotto ormai defunto che aveva investigato sul caso, Monk riprende allora le indagini, interrogando gli abitanti dei bassifondi cercando le prove necessarie a incastrare Phillips. E mentre Rathbone cerca invece di capire chi sia l’oscuro personaggio che ha incaricato suo suocero di pagarlo per difendere Phillips, lui tesse la sua rete invisibile per smascherare le persone insospettabili coinvolte nel traffico di materiale pornografico che si nascondono nelle pieghe della società londinese.

La Londra vittoriana non è proprio il mio campo di battaglia solito, ma Anne Perry è sicuramente molto brava. Probabilmente gli darò una chance a questo “Assassinio sul molo”. E voi, che idea vi siete fatti di questo romanzo?

Assassinio sul molo, di Anne Perry: acquistalo su Amazon!

Ti è piaciuto l'articolo? Iscriviti alla newsletter

Inserisci la tua email e riceverai comodamente tutti i nostri aggiornamenti con le novità, le anticipazioni e molto altro.

Articolo protocollato da Giuseppe Pastore

Da sempre lettore accanito, Giuseppe Pastore si diletta anche a scrivere e ha pubblicato alcuni racconti su antologie e riviste e ottenuto vittorie e piazzamenti in numerosi concorsi letterari. E' autore (assieme a S. Valbonesi) del saggio "In due si uccide meglio", dedicato ai serial killer in coppia. Dal 2008 gestisce il ThrillerCafé, il locale virtuale dedicato al thriller più noto del web.

Giuseppe Pastore ha scritto 1649 articoli: