E’ Manuale d’investigazione (titolo originale: Manual of detection) di Jedediah Berry il libro vincitore del prestigioso Hammett Prize 2010. La motivazione con cui gli è stato attribuito il premio è stata “per la sua eccellenza letteraria nel campo della crime fiction”, e il fatto che l’editore italiano sia Adelphi già fa intuire che l’opera abbia dei numeri al di là dell’aspetto “di genere”.
L’agguerrita concorrenza, con Megan Abbott e George Pelecanos (vincitore nel 2009) in primis, unita al fatto che questo premio va a fare il paio anche con il Crawford Award ricevuto a gennaio, rafforza in me l’idea che si tratti di un libro che qui da noi ha ricevuto finora meno attenzione di quanta ne meritasse.
Qualcuno di voi l’ha letto? Anche dando uno sguardo alle recensioni su IBS, devo dire che sono piuttosto curioso.

Manuale d’investigazione, di Jedediah Berry: acquistalo su Amazon!

Articolo protocollato da Giuseppe Pastore

Da sempre lettore accanito, Giuseppe Pastore si diletta anche a scrivere e ha pubblicato alcuni racconti su antologie e riviste e ottenuto vittorie e piazzamenti in numerosi concorsi letterari. E' autore (assieme a S. Valbonesi) del saggio "In due si uccide meglio", dedicato ai serial killer in coppia. Dal 2008 gestisce il ThrillerCafé, il locale virtuale dedicato al thriller più noto del web.

Giuseppe Pastore ha scritto 1644 articoli: