In un misterioso castello medievale comincia domenica 6 giugno la prima rassegna di letteratura di genere Toscana in giallo e noir, promossa dal Comune di Pontassieve presso il Castello di Torre a Decima a Molino del Piano.
Al dibattito, che verterà sugli intrecci tra fiction e realtà in campo crime, prenderanno parte gli scrittori Marco Vichi, Giacomo Aloigi, Jacopo Chiostri e Oscar Montani, con Michele Barillaro, GIP del Tribunale di Firenze e Marco Noero, Segretario regionale Sindacato polizia CGIL.
Nell’ambito del Festival sarà allestita anche un’interessante mostra a tema: “Diabolik: una vita in nero” e durante la serata arà possibile vedere all’opera e incontrare il disegnatore Giuseppe Di Bernardo, uno degli illustratori di Diabolik.
Nel chiostro del castello, dopo cena andrà in scena lo spettacolo teatrale tratto dall’ultimo libro di Marco Vichi “Morte a Firenze” e di altri romanzi del Commissario Bordelli, il poliziotto creato dallo scrittore.
La manifestazione è aperta a tutti e completamente gratuita, quindi per chi fosse consiglio di fare una capatina, almeno per curiosità.
Per tutte le info del caso, comunque, è possibile contattare il comune di Pontassieve via telefono (055 8360287 – 310) o via email ([email protected])

Articolo protocollato da Giuseppe Pastore

Da sempre lettore accanito, Giuseppe Pastore si diletta anche a scrivere e ha pubblicato alcuni racconti su antologie e riviste e ottenuto vittorie e piazzamenti in numerosi concorsi letterari. E' autore (assieme a S. Valbonesi) del saggio "In due si uccide meglio", dedicato ai serial killer in coppia. Dal 2008 gestisce il ThrillerCafé, il locale virtuale dedicato al thriller più noto del web.

Giuseppe Pastore ha scritto 1648 articoli: