Jean Claude Izzo festivalDa oggi 2 luglio, fino a sabato 4, a Castel San Giorgio (Salerno) si tiene la prima edizione del Jean Claude Izzo Festival, dedicato a uno dei padri del noir mediterraneo. Nell’ambito della rassegna, sarà consegnato a Massimo Carlotto il premio per il miglior noir ecologista per il suo romanzo d’inchiesta “Perdas de Fogu” (Ed. e/o), scritto assieme ai Mama Sabot. Tra i finalisti c’erano “L’ultimo giorno felice” di Tullio Avoledo (Ed. Ambiente) e “Uomini e caporali” di Alessandro Leogrande (Mondadori).
Il Premio è stato dedicato al tema ecologista e quindi rivolto a libri che hanno affrontato problematiche ambientali attraverso il noir, per l’impegno di Izzo nell’aver utilizzato tale genere per trattare tematiche sociali urgenti.
Per chi volesse maggiori informazioni sulla manifestazione, il sito ufficilae è http://www.jeanclaudeizzofestival.it

Articolo protocollato da Giuseppe Pastore

Da sempre lettore accanito, Giuseppe Pastore si diletta anche a scrivere e ha pubblicato alcuni racconti su antologie e riviste e ottenuto vittorie e piazzamenti in numerosi concorsi letterari. E' autore (assieme a S. Valbonesi) del saggio "In due si uccide meglio", dedicato ai serial killer in coppia. Dal 2008 gestisce il ThrillerCafé, il locale virtuale dedicato al thriller più noto del web.

Giuseppe Pastore ha scritto 1648 articoli: