100 thriller da leggereEra da un po’ che non segnalavamo libri in lingua originale, qui su ThrillerCafé, e oggi rimediamo con questo volume dal titolo, sicuramente non low profile, di: Thrillers: 100 Must-Reads, ovvero i cento libri imprescindibili per chi ama il genere. A cura di David Morell e Hank Wagner, il testo traccia un percorso del thriller che parte da (udite, udite!) Teseo e il Minotauro (1500 a.C.) e Omero, fino ad arrivare al Codice Da Vinci di Dan Brown.
Chiaramente controversa, la selezione ha visto la partecipazione di 100 scrittori di nome, da Lee Child a Jeffery Deaver, da David Baldacci a Douglas Preston – giusto per citare qualcuno – ciascuno dei quali introduce uno dei capisaldi (a suo giudizio) della narrativa di tensione.
Vista la difficoltà dell’impresa, cerco di non gettare la croce sui poveri selezionatori, ma alcuni titoli (tipo Robinson Crusoe o Kim) faccio fatica a capirli.
Se volete dare un’occhiata alla lista completa la trovate sul sito ufficiale del libro. Che ne pensate? Quali libri secondo voi sono fuori luogo, e quali dovevano esserci e non ci sono?

Articolo protocollato da Giuseppe Pastore

Da sempre lettore accanito, Giuseppe Pastore si diletta anche a scrivere e ha pubblicato alcuni racconti su antologie e riviste e ottenuto vittorie e piazzamenti in numerosi concorsi letterari. E' autore (assieme a S. Valbonesi) del saggio "In due si uccide meglio", dedicato ai serial killer in coppia. Dal 2008 gestisce il ThrillerCafé, il locale virtuale dedicato al thriller più noto del web.

Giuseppe Pastore ha scritto 1648 articoli: