Osannato dalla critica, bestseller in Spagna ed in altri quaranta Paesi, pubblicato da Fazi lo scorso 1° luglio con traduzione di Elisa Tramontin, Regina Rossa (Reina Roja) di Juan Gómez-Jurado è il primo capitolo di una trilogia thriller che, con più di un milione e duecentomila copie vendute, sta facendo molto parlare di sé. Lo recensiamo oggi al Thriller Café.

Jon Gutierrez, ispettore di Bilbao, 43 anni, omosessuale, elegante, alto, ben piazzato ma non grasso, è nei guai. Il video che lo ritrae mentre mette un ingente quantitativo di droga nell’auto di un protettore per incastrarlo e salvare una prostituta è appena diventato virale e lui è sospeso dal servizio e dallo stipendio. È ancora in commissariato ad attendere la sua sorte quando un uomo che non conosce gli offre un’alternativa, un’altra via d’uscita, un’opportunità per salvarsi: ciò che Jon deve fare è recarsi a Madrid, in una casa nel quartiere di Lavapies, e convincere la donna che ci vive a salire in macchina, a qualunque costo, con qualunque metodo. L’uomo misterioso si chiama Mentor ed è a capo della cellula spagnola di Regina Rossa, un progetto internazionale che, con la massima segretezza, risolve casi complessissimi e cattura criminali di alto profilo in tutta Europa. La donna che Gutierrez deve prelevare è Antonia Scott, l’essere umano più intelligente del pianeta: prima Antonia era inserita nel progetto, ma da tre anni se n’è allontanata, ha perso troppo, ha ancora troppo da perdere. Mentor, però, ora ha urgente bisogno che lei torni a lavorare: un ragazzino è stato ritrovato in un residence per ricchi, ucciso, con un calice pieno di sangue in mano e dell’olio sul capo, in un chiaro messaggio religioso. È Alvaro Trueba, il figlio della presidentessa della più importante banca spagnola. Antonia e Jon non lo sanno ancora, ma nella stessa notte si è compiuto il sequestro di Carla, la figlia ed erede di Ramon Ortìz, il plurimiliardario a capo di un impero tessile con dipendenti in tutto il mondo. Ad entrambi i miliardari è stato chiesto un riscatto difficile da pagare. Toccherà a Jon e soprattutto ad Antonia indagare, scoprire chi è il misterioso sequestratore che si fa chiamare Ezequiel, perché agisce e soprattutto dove si trovano lui e le vittime… in una corsa forsennata contro il tempo.

Raccontare questo libro, trama a parte, non è facile: è sicuramente un thriller valido, ma non lo capiamo subito. Per una buona metà del libro la storia sembra non decollare, sa di già letto, appare poco verosimile… poi qualcosa cambia: cresce l’affiatamento tra i personaggi, le vicende prendono una piega interessante, ci sono elementi inattesi, ci si scorda della sensazione di déjà vu perché cresce, soprattutto, la tensione che finora era rimasta ben sotto il livello di guardia e che invece arriva al culmine verso il finale. Anche la scrittura rispecchia queste impressioni: le frasi brevi, sincopate, che caratterizzano lo stile di Jurado, all’inizio contribuiscono ad accrescere quella sensazione di sintesi delle puntate precedenti, di già sentito, di riassuntino… poi, da metà libro, svolgono pienamente il loro ruolo dando ritmo, aumentando il pathos, velocizzando l’azione.

La caratterizzazione dei personaggi è discreta, non il massimo dell’approfondimento, ma considerando che si tratta del primo libro di una serie, tutto fa presagire che avremo tempo e modo di conoscere meglio Antonia Scott e Jon Gutierrez. E, rispettando la richiesta specifica che l’autore fa nella postfazione, non parleremo del finale… ma fidatevi, non è difficile immaginare che ci sarà ancora molto da sapere.

L’autore, Juan Gomez-Jurado, è nato a Madrid nel 1977, è giornalista e romanziere tradotto in quaranta lingue. Ha scritto numerosi thriller, molti dei quali non sono ancora stati tradotti in italiano; la trilogia inaugurata da Regina Rossa non è la sua prima opera, ma per ora è quella che ha avuto più successo; gli altri due capitoli sono Lupa Nera (Loba Negra) e Re Bianco (Rey Blanco). Grazie ad essa ora Jurado è lo scrittore di thriller più noto della Spagna e non solo.

Sconto di 0,90 EUR
Regina rossa
614 Recensioni
Regina rossa
  • Gómez-Jurado, Juan (Author)