giochi criminaliGiancarlo De Cataldo, Maurizio De Giovanni, Diego De Silva e Carlo Lucarelli: quattro nomi di primo livello quelli che troviamo in questo volume intitolato Giochi criminali, edito da Einaudi. Nella prima storia, “Medusa”, di De Cataldo, l’anziana professoressa Emma Blasi si trova di fronte all’omicidio del suo antico amore, il barone Stefano Mallarmé. In “Febbre” di De Giovanni è invece protagonista il commissario Ricciardi che indaga sull’assassinio di uno che parlava con le anime del purgatorio e da esse riceveva i numeri da giocare al lotto: un’inchiesta perfetta per Ricciardi che i morti li vede davvero. In “Patrocinio gratuito” di De Silva il caso è strano: lo stalking telefonico tramite canzoni è un reato? E perché sempre Parole parole di Mina? A Vincenzo Malinconico il compito di far chiarezza. Infine, Carlo Lucarelli riporta in scena Grazia Negro in “A Girl Like You”: “Questa volta no”, storia in cui crimine, gioco e pazzia si stringono in un nodo delicato e allucinato.
A far da fil rouge per tutti e quattro i racconti lunghi, il gioco, appunto, che facilmente può diventare pericoloso. Letale.

Giochi criminali, acquistalo su Amazon!

Articolo protocollato da Giuseppe Pastore

Da sempre lettore accanito, Giuseppe Pastore si diletta anche a scrivere e ha pubblicato alcuni racconti su antologie e riviste e ottenuto vittorie e piazzamenti in numerosi concorsi letterari. E' autore (assieme a S. Valbonesi) del saggio "In due si uccide meglio", dedicato ai serial killer in coppia. Dal 2008 gestisce il ThrillerCafé, il locale virtuale dedicato al thriller più noto del web.

Giuseppe Pastore ha scritto 1648 articoli: