tracce d'america - scott turowEcco la Arriva finalmente in Italia l’antologia “The Best American Mystery Stories 2006”, volume appartenente alla serie che raccoglie i migliori racconti dell’anno pubblicati in America, e la cui edizione 2008, curata da George Pelecanos, è da poco uscita negli Stati Uniti. Quella del 2006, con scritti selezionati da Scott Turow, viene pubblicata da Mondadori col titolo di “Tracce d’America”. Ecco la presentazione che riporta il blog del Giallo Mondadori.

Una panoramica, livida e dolorosa, su un paese in conflitto con il mondo e con se stesso. “Dargli scorci metropolitani di New York alla natura selvaggia dei canyon del Nevada, dal lusso artificiale delle navi da crociera e degli hotel di Las Vegas alle roventi praterie del Texas, “Tracce d’America” è come un dossier sulle più oscure inclinazioni dell’animo umano e sulle devastanti conseguenze del crimine, nascoste dietro il velo dell’apparente tranquillità della realtà americana.” Un’antologia cinica e spietata in cui si cimentano maestri del calibro di Ed McBain, Jeffery Deaver, Elmore Leonard e James Lee Burke. 427 pagine ad alto tasso adrenalinico, 19 racconti selezionti da Scott Turow, 1 sola esperienza indimenticabile.

I nomi in gioco sono sicuramente importanti: oltre a quelli già citati, ricordo anche Laura Lippman e Andrew Klavan, tuttavia devo segnalare che 5 dei racconti inclusi sono presenti anche nell’antologia Donne Pericolose: chi l’avesse già letta ne tenga conto…

Tracce d’America, a cura di Scott Turow: acquistalo su Amazon!

Articolo protocollato da Giuseppe Pastore

Da sempre lettore accanito, Giuseppe Pastore si diletta anche a scrivere e ha pubblicato alcuni racconti su antologie e riviste e ottenuto vittorie e piazzamenti in numerosi concorsi letterari. E' autore (assieme a S. Valbonesi) del saggio "In due si uccide meglio", dedicato ai serial killer in coppia. Dal 2008 gestisce il ThrillerCafé, il locale virtuale dedicato al thriller più noto del web.

Giuseppe Pastore ha scritto 1644 articoli: