Articolo promozionale: per maggiori dettagli leggi qui.

Al Thriller Café presentiamo oggi Eldorado, opera di Gualtiero Ferrari edita da da Delos Digital.

Siamo in un mondo sconvolto da un’apocalisse zombie e il protagonista della storia viene a conoscenza di un’opportunità unica: l’ubicazione di un luogo segreto ricco di cibo, medicine e armi. Un cosiddetto Eldorado. Raggiungere questo posto è difficile: è protetto da orde di non-morti che custodiscono il tesoro, e per questo l’uomo chiede aiuto al proprio fratello gemello. Assieme i due affrontano la battaglia e assieme recuperano un un bottino che va oltre ogni aspettativa, talmente grande da poter garantire una vita agiata per molti anni.

Ma proprio quando tutto sembra essersi concluso positivamente, ecco l’avidità fare capolino nel gemello, che decide di tradire il legame di sangue e di tenersi il tesoro intero. Ma è solo brama e fame a guidarlo?

Il protagonista, cercando di tornare in possesso della propria parte, si troverà coinvolto in un intricato gioco di inganni e tradimenti: riuscirà a restare vivo?

Se siete curiosi, intanto ecco un estratto.

Estratto

La sua presenza nel mio cortile mi sorprese: era più frequente trovare pezzi di resti umani rispetto a un intero uomo integro. Per di più questo era vivo, nonostante gli occhi chiusi, e respirava affannosamente anche se non sembrava avere segni di morsi, non visibili per lo meno.

Lo fissai a lungo, indeciso sul da farsi, finché non mi risolsi a rivolgergli la parola.

– Se il cipollone a molla di mio nonno buonanima non m’inganna sono le sette e venti passate da poco, e tu sei riuscito nell’impresa di farti massacrare ben prima di colazione. Potrei lasciarti qui, e ridotto come sei non andresti da nessuna parte. Ci vorrà un’ora, forse due; magari anche tutta la mattinata, ma presto o tardi uno zombie fiuterà il tuo sangue e verrà a cercarti trascinandosi dietro un bel gruppetto di amici suoi. Ora, se non vuoi finire sbranato, è meglio che tu mi dia un’ottima spiegazione per convincermi a toglierti da questa situazione imbarazzante.

Il ragazzo invece di rispondere mi stupì con la richiesta più semplice del mondo.

– Acqua.

Continuai a guardarlo, ma non mi mossi d’un millimetro.

– Acqua, ti prego – insistette.

Aveva un occhio tumefatto, con un taglio evidente sull’arcata sopracciliare destra. Un pugno, immaginai, o il colpo di un oggetto pesante abbastanza da ridurlo in quello stato. L’altro era aperto e fissava la borraccia termica che avevo attaccata alla cintola.

Incuriosito inclinai la testa di lato, poi provai a contrattare.

– L’acqua è un bene molto prezioso, tu cosa puoi darmi in cambio? – domandai.

Il tipo tirò quel che rimaneva della sua faccia sino a sorridere.

Be’, sorridere era un parolone: mostrò la manciata di denti spezzati che gli rimanevano in bocca.

– Dammi da bere e ti rivelo un segreto. Lo fissai scettico. Chiunque nel suo stato avrebbe venduto l’anima al diavolo per un sorso, figurarsi se si sarebbe fatto problemi a mentire. Decisi comunque di andare a vedere le sue carte, perciò lo incoraggiai con un cenno affermativo del capo.

L’autore

Gualtiero Ferrari, nato a Torino nel 1970, ha esordito nella narrativa nel 2017 con il racconto Nemesi, incluso nell’antologia “Z di Zombie” (2017). Nello stesso anno è stato finalista al premio Odissea con il romanzo Zetafobia (Delos Digital, 2018), opera seguita poi nel 2021 da Zetafobia 2: la città morta.

Oltre a Eldorado, tra le sue altre pubblicazioni citiamo Satan’s Grill (Be Strong Edizioni).

Collabora con Delos Digital dal 2018 e Italian Sword & Sorcery dal 2020.

Il suo sito ufficiale è www.gualtieroferrari.com.

Compra su Amazon

Eldorado
12 Recensioni
Eldorado
  • Gualtiero Ferrari (Autore)

Articolo protocollato da Redazione

All'account redazione sono assegnati gli articoli scritti da collaboratori occasionali del sito: poche apparizioni, ma stessa qualità degli altri.

Redazione ha scritto 563 articoli: