Gli Edgar Awards sono stati assegnati e dei Thriller Awards sono stati annunciati i finalisti. Adesso, per completare il trittico dei grandi appuntamenti, sta per arrivare anche la proclamazione dei vincitori degli Anthony Awards 2008, i prestigiosi premi dedicati alla memoria di Anthony Boucher, uno dei fondatori della Mystery Writers of America.
Per la lista completa delle nomination vi rimando al sito ufficiale del BoucherCon 2008, ma riporto i selezionati per la categoria più rappresentativa, ovvero quella del miglior romanzo:

James Lee Burke – Tin Roof Blowdown (Simon and Schuster)
Lee Child – Bad Luck and Trouble (Delacorte Press)
Robert Crais – The Watchman (Simon and Schuster)
William Kent Krueger –Thunder Bay (Atria)
Laura Lippman – What the Dead Know (William Morrow)

I nomi di James Lee Burke (già vincitore di 2 Edgars) e Lee Child (vincitore proprio di un Anthony Award per la migliore opera prima) saranno sicuramente conosciuti, ma è impressionante vedere ancora una volta in lizza per la vittoria finale Robert Crais con il suo “The Watchman”. Il romanzo, da poco uscito in Italia come “L’angelo Custode“, ha vinto il Gumshoe Award 2008 ed era già in finale nei Thriller Award e negli Strand Critics Award per quest’anno. Con questa nuova nomination direi che sta davvero facendosi notare come probabilmente il miglior prodotto editoriale del panorama thriller del 2008. Ancora una volta, non posso che dirmi ansioso di leggerlo.

L’angelo Custode, di Robert Crais: acquistalo su Amazon!

Articolo protocollato da Giuseppe Pastore

Da sempre lettore accanito, Giuseppe Pastore si diletta anche a scrivere e ha pubblicato alcuni racconti su antologie e riviste e ottenuto vittorie e piazzamenti in numerosi concorsi letterari. E' autore (assieme a S. Valbonesi) del saggio "In due si uccide meglio", dedicato ai serial killer in coppia. Dal 2008 gestisce il ThrillerCafé, il locale virtuale dedicato al thriller più noto del web.

Giuseppe Pastore ha scritto 1644 articoli: