La moglie imperfetta di B. A. ParisB. A. Paris continua a costruire thriller psicologici basati sulla vita di coppia con La moglie imperfetta, altro romanzo di successo dopo l’ottimo esordio avuto con La coppia perfetta: entrambi i titoli si inseriscono nel filone del domestic noir di autrici del calibro di Gillian Flynn o Paula Hawkins.

La scrittrice inglese ha pubblicato La moglie imperfetta in lingua originale a inizio 2017, con il titolo di The Breakdown e ora l’opera arriva anche in Italia grazie a Casa Editrice Nord, che impiega una copertina dallo stile molto simile a quella usata per il precedente romanzo di B. A. Paris, rafforzando il senso di continuità.

Continuità che, negli scritti dell’autrice francese, è principalmente fornita dalla scelta di tematiche e atmosfere molto simili.
Se ne La coppia perfetta ci siamo trovati di fronte a un possibile matrimonio morbosamente malato, anche ne La moglie imperfetta seguiremo la spirale discendente di una donna che, a fronte di enormi problemi, non sembra ricevere grande aiuto da suo marito, anzi…

È la classica notte buia e tempestosa, verso metà luglio, quando Cass, che sta guidando per tornare a casa, sceglie di usare una scorciatoia, Blackwater Lane. Suo marito, Matthew, l’aveva pregata di non farlo quando si erano telefonati, ma lei ha fretta di tornare a casa e così si ritrova al volante su una strada malridotta e allagata.

Mentre guida supera un’auto ferma: Cass scorge una donna nel veicolo, ma non si ferma perché non le sembra in pericolo né ha fatto alcun cenno per chiedere aiuto. Se ne pentirà il mattino seguente quando scoprirà tramite i notiziari che quella donna è stata assassinata, esattamente nel posto dove l’ha superata. E scopre che si tratta di una persona che conosceva da poco e che stava diventando sua amica, Jane Walters.

Cass non riesce a confidare nulla a nessuno, si vergogna e si sente colpevole di non essersi fermata ad aiutare, non dice niente nemmeno alla sua migliore amica, Rachel Baretto, quasi una sorella per lei. Con il passare delle settimane e dei mesi Cass non riesce a perdonarsi e la colpa continua a consumarla, proprio mentre comincia ad avere la sensazione di essere osservata e riceve strane telefonate mute.

Cass sente di aver visto qualcosa di importante quella sera, ma non riesce a ricordare, e la mancanza di memoria la tortura in modo particolare, perché sua madre ha sofferto di demenza precoce e il dimenticarsi cose ed eventi era uno dei sintomi di quella terribile condizione.

La donna dimentica sempre più spesso appuntamenti, lezioni e altro e deve andare in cura da un medico che le prescrive delle pillole che la mettono più o meno ko per tutta la giornata. Suo marito comincia a essere sempre più distante e freddo, quasi sentisse che la partita contro la demenza è già persa, proprio quando Cass ha maggiore bisogno della sua presenza e aiuto. La donna diventa una sorta di reclusa, raramente lascia casa ed è sempre sonnolenta. Fino a quando un giorno scopre qualcosa nel garage, qualcosa che cambierà tutte le carte in tavola.

La moglie imperfetta – B. A. Paris

La moglie imperfetta – B. A. Paris:
Scopri il miglior prezzo online su Amazon
con Prime spedizione gratis in 1 giorno