Il cacciatore silenzioso di Lars KeplerLonganesi torna puntualmente a pubblicare Lars Kepler con Il cacciatore silenzioso, e in questo caso l’occasione per i fan è particolarmente ghiotta, perché dopo quella sorta di “pausa” rappresentata dal precedente Il porto delle anime, apparso nel 2015, questo nuovo romanzo riporta in azione il personaggio più noto e famoso creato dai coniugi Ahndoril.

Uscito con il titolo internazionale di The Rabbit Hunter e tradotto in italiano da Andrea Berardini, Il cacciatore silenzioso parte infatti dalla fine di Nella mente dell’ipnotista e rimette in pista il commissario Joona Linna.
O meglio, ex commissario, visto che Linna è in carcere ormai da due anni e nessuno sperava più in un suo ritorno, ma nessuno più di lui ha le capacità e l’intuito necessari per confrontarsi con il serial killer che si aggira per le pagine de Il cacciatore silenzioso.

Alexander e Alexandra Coelho Ahndoril conoscono il loro protagonista alla perfezione, sanno quanto le sue gesta siano in grado di attirare un pubblico molto vasto (Nella mente dell’ipnotista aveva raggiunto la cima di parecchie classifiche di vendita) e, ancora più importante, sono consci della perfetta alchimia che si crea quando mettono Linna accanto a un assassino seriale.

Sofia entra in una grande e stupenda villa che sorge appena fuori Stoccolma mentre la notte comincia a prendere possesso della Svezia. La donna, molto affascinante, è attesa da un cliente tanto facoltoso quanto misterioso e Sofia, pur colpita dalla ricchezza dell’ambiente, si aggira per il grande e buio salone con una certa circospezione. È la prima volta che incontra l’uomo e non ha idea di che tipo di cliente l’attenda ma tutto immagina fuorché il fatto che a breve si imbatterà in un assassino feroce, che ama dare la caccia alle sue prede prima di ucciderle.

Questo serial killer mette particolare cura e attenzione in ogni sua mossa e le forze dell’ordine si rendono ben presto conto di due cose: che sarà molto difficile catturare un mostro che sembra non lasciare mai alcuna traccia, e che il cacciatore tornerà ben presto a colpire. E le sue prede potrebbero essere anche personalità famose, potenti e ben in vista, fatto che mette ancora più in allarme gli agenti.

L’impotenza della polizia è tale che alla fine gli ufficiali al comando si trovano costretti a ricorrere all’aiuto dell’ex commissario Joona Linna, che si trova rinchiuso da due anni in un carcere di massima sicurezza, a Kumla, per via di un vecchio conto in sospeso.

Linna e l’agente speciale Saga Bauer dovranno quindi collaborare in segreto, in una cora contro il tempo nella quale potrebbe esserci in gioco anche la loro stessa vita…

Un cacciatore che diventa a sua volta preda, quindi, in quello che è il sesto volume della serie dedicata a Joona Linna.
In attesa di poter leggere Il cacciatore silenzioso, vi invitiamo a controllare il sito ufficiale di Lars Kepler che, seppur in costruzione e rinnovamento, ha una home page con una idea tanto semplice quanto efficace e affascinante, che vale da sola la visita.

Bio-bibliografia italiana di Lars Kepler.

Il cacciatore silenzioso – Lars Kepler

Il cacciatore silenzioso – Lars Kepler:
Scopri il miglior prezzo online su Amazon
con Prime spedizione gratis in 1 giorno