I cacciatori di Ingar JohnsrudEinaudi pubblica in Stile libero big il secondo thriller di Ingar Johnsrud, I cacciatori. Uscito in lingua originale con il titolo di Kalypso, I cacciatori arriva a noi a un anno di distanza dalla pubblicazione de Gli adepti, romanzo d’esordio per l’autore norvegese.

Ingar Johnsrud ha lavorato per circa quindici anni come giornalista in uno dei più importanti gruppi editoriali del suo Paese, in seguito al successo della sua prima opera si divide ora fra la narrativa e il giornalismo freelance.

Il secondo romanzo è universalmente riconosciuto come il banco di prova più impegnativo e Johnsrud ha facilmente superato la prova, visto che anche I cacciatori ha ottenuto ottimi riscontri in patria e i diritti sono già stati venduti a più di una ventina di Paesi.

I cacciatori è il capitolo centrale della trilogia iniziata nel 2015 con Gli adepti e segna quindi il ritorno dei protagonisti del precedente titolo, l’ispettore Fredrik Beier e il suo aiuto, Kafa Iqbal.

L’ispettore Fredrik Beier recupera lentamente conoscenza e si risveglia, con sua sorpresa, in un ospedale di Oslo. Il dottore di turno gli spiega che è stato ricoverato in seguito a un’emergenza e che ha perso i sensi per via di un cocktail semi-letale di antidolorifici e alcol, in quello che all’apparenza sembra un classico tentativo di suicidio.

Bedier però non riesce a ricordare nulla e si deve confrontare con quanto gli è accaduto proprio in un momento di crisi per la capitale dove opera, visto che nel giro di poco tempo sono stati ritrovati due corpi che sono al centro di un caso molto complesso.

In seguito alla scomparsa di una vedova, infatti, è stato scoperto nella sua casa il cadavere di un uomo che era già stato dichiarato deceduto una ventina d’anni prima. Il passato di questa persona è legato al destino di un altro uomo, il cui corpo è rinvenuto nelle fogne di Oslo. I due hanno a che fare con una operazione finita male durante i tempi della caduta dell’Unione Sovietica: ora qualcuno ha ritrovato un’arma potente e dimenticata, un qualcuno che ha desideri di vendetta e assolutamente nulla da perdere.

Per molti dei critici e delle testate norvegesi Ingar Johnsrud è la nuova stella nascente del thriller scandinavo, vuoi per la sua capacità di collegare vari fili narrativi senza però creare disordine, vuoi per il suo occhio molto attento ai dettagli.
Il quotidiano Verdens Gang ha assegnato a I cacciatori il voto massimo, sei stelle su sei, parlando di un autore ormai allo stesso livello di scrittori quali Jo Nesbø e Jørn Lier Horst.

I cacciatori – Ingar Johnsrud

I cacciatori – Ingar Johnsrud:
Scopri il miglior prezzo online su Amazon
con Prime spedizione gratis in 1 giorno