La narratrice sconosciuta di Brunonia BarryI lettori italiani che hanno mostrato apprezzamento per le precedenti opere di Brunonia Barry saranno lieti di sapere che Garzanti è in procinto di pubblicare anche La narratrice sconosciuta, terzo romanzo per l’autrice nata a Salem, in Massachusetts.

Edito in originale con il titolo di The Fifth Petal, La narratrice sconosciuta riprende alcune tematiche e personaggi apparsi ne La lettrice bugiarda e arriva in Italia con la traduzione di Elisabetta Valdrè.

Probabilmente ispirata dalla sua città di nascita, Brunonia Barry è solita mischiare a toni thriller e noir anche accenni al fantasy, al folklore e all’occulto, che tornano anche in questo La narratrice sconosciuta, così come, mi si perdoni la ripetizione, torna il tema del ritorno.
I personaggi di Brunonia Barry, pur volendosi distanziare da eventi drammatici, catastrofici, avvertono a un certo punto l’esigenza di tornare, forse per tentare di comprendere, di fare giustizia, di accettare, di fare definitivamente i conti con il passato.
Così accade anche ne La narratrice sconosciuta.

Callie ha appena sette anni e non dovrebbe trovarsi nel luogo dove si trova, sola, su una scogliera che domina la baia di Salem, mentre sulla regione il sole svanisce all’orizzonte e il buio circonda tutto. La scogliera è un posto pericoloso per chiunque, a maggior ragione per una bambina, e a questo pericolo latente si aggiunge un avvenimento terribile.
Un grido, particolare e indimenticabile, e tre donne assassinate, con la sola sopravvissuta di quel gruppo, Rose, che riesce a sfuggire al destino e a trascinare Callie via dalla scena, al salvo.

Da quel giorno terribile sono trascorsi vent’anni: due decenni durante i quali Callie è cresciuta ed è riuscita a distanziarsi, sia geograficamente che psicologicamente, promettendo di non tornare mai più a Salem e di non pensare a quel che ha visto.

E fino a oggi Callie è riuscita nel suo intento, ha vissuto una vita normale e si è tenuta alla larga dalla città dei suoi incubi e da quella terribile scogliera. Ma inevitabilmente i conti non saldati del passato tornano, e questa volta tornano sotto forma di un ragazzo, che viene trovato cadavere: prima della sua morte un grido ha rotto il silenzio, lo stesso urlo che aveva sentito a sette anni, un urlo che rischia di mettere nei guai Rose e di coinvolgerla nell’accaduto.

Callie sa che non può permettere che ciò avvenga: Rose le ha salvato la vita, la donna non è in grado di far male a nessuno e Callie deve tornare a Salem per aiutarla. Ma per riuscire a scagionare Rose occorre far luce sul passato e capire cosa sia realmente accaduto quella sera di vent’anni fa, sulla scogliera.
A ogni costo.

Compra su Amazon

La narratrice sconosciuta
44 Recensioni
La narratrice sconosciuta
  • Barry, Brunonia (Autore)

Articolo protocollato da Giuseppe Pastore

Da sempre lettore accanito, Giuseppe Pastore si diletta anche a scrivere e ha pubblicato alcuni racconti su antologie e riviste e ottenuto vittorie e piazzamenti in numerosi concorsi letterari. E' autore (assieme a S. Valbonesi) del saggio "In due si uccide meglio", dedicato ai serial killer in coppia. Dal 2008 gestisce il ThrillerCafé, il locale virtuale dedicato al thriller più noto del web.

Giuseppe Pastore ha scritto 1644 articoli: