Sabato 10 luglio sono stati scelti i 5 finalisti dell’edizione 2010 del Premio Azzeccagarbugli al Romanzo Poliziesco, il cui vincitore sarà proclamato venerdì 1 ottobre al Teatro della Società di Lecco, con lo spoglio in diretta delle schede votate dai 100 lettori della giuria popolare. La cinquina di opere selezionate dalla Giuria presieduta da Tullio Avoledo (presidente) quest’anno è la seguente:

1. 20 voti – Massimo Carlotto, L’amore del bandito, Edizioni e/o
2. 17 voti – Marco Vichi, Morte a Firenze, Guanda
3. 15 voti – Elisabetta Bucciarelli, Io ti perdono, Kowalski
4. 14 voti – Grazia Verasani, Di tutti e di nessuno, Kowalski
5. 14 voti – Alfredo Colitto, I discepoli del fuoco, Piemme

Per la sezione narrativa straniera, invece, il paese di quest’anno era la Germania: la giuria ha votato come migliore opera straniera in concorso “La calma del più forte”, di Veit Heinichen, Edizioni e/o (traduzione di: Silvia Montis).

I 5 finalisti del premio Azzeccagarbugli 2010 incontreranno ora il pubblico a Villa Greppi di Monticello Brianza domenica 3 ottobre, durante la rassegna di narrativa poliziesca La passione per il delitto, la cui nona edizione si svolgerà dal 26 settembre all’10 ottobre e della quale ThrillerCafe dovrebbe essere anche quest’anno media-partner. Ovviamente, vi terremo aggiornati…

Articolo protocollato da Giuseppe Pastore

Da sempre lettore accanito, Giuseppe Pastore si diletta anche a scrivere e ha pubblicato alcuni racconti su antologie e riviste e ottenuto vittorie e piazzamenti in numerosi concorsi letterari. E' autore (assieme a S. Valbonesi) del saggio "In due si uccide meglio", dedicato ai serial killer in coppia. Dal 2008 gestisce il ThrillerCafé, il locale virtuale dedicato al thriller più noto del web.

Giuseppe Pastore ha scritto 1648 articoli: