Il Dilys Award, il premio attribuiti dal 1993 dalla IMBA (Indipendent Mystery Booksellers Association), è andato per l’edizione 2010 ad Alan Bradley con “The Sweetness at the Bottom of the Pie”. I finalisti, ricordo, li avevamo annunciati qualche mese fa.
Colgo l’occasione per segnalare inoltre i vincitori di altri premi meno noti:
Il Lefty Award (per mystery umoristici) è andato a “Getting Old Is a Disaster”, di Rita Lakin;
Il Bruce Alexander Award (per mystery storici ambientati prima del 1950) a: “A Trace of Smoke”, di Rebecca Cantrell;
Il Panik Award (per noir ambientati a Los Angeles, in onore di Paul Anik, presidente della Left Coast Crime deceduto nel 2010) è stato assegnato a: “Death Was in the Picture”, di Linda L. Richards.

Articolo protocollato da Giuseppe Pastore

Da sempre lettore accanito, Giuseppe Pastore si diletta anche a scrivere e ha pubblicato alcuni racconti su antologie e riviste e ottenuto vittorie e piazzamenti in numerosi concorsi letterari. E' autore (assieme a S. Valbonesi) del saggio "In due si uccide meglio", dedicato ai serial killer in coppia. Dal 2008 gestisce il ThrillerCafé, il locale virtuale dedicato al thriller più noto del web.

Giuseppe Pastore ha scritto 1644 articoli: