Pubblicati da poco i risultati dell’edizione 2009, ecco in sintesi il bando del premio Carabinieri in Giallo per il 2010. La scadenza è fissata al 15 aprile, la lunghezza a 15 pagine da 30 righe ciascuna. Requisito fondamentale è la presenza tra i protagonisti di investigatori dell’Arma dei Carabinieri. Le copie (una cartacea e una su supporto digitale), vanno spedite in forma anonima, accludendo i dati del partecipante in una busta chiusa a parte. La quota di partecipazione è di 16 euro, da versare sul Conto Corrente Postale n. 90331000 intestato a: Ente Editoriale per l’Arma dei Carabinieri — Rivista Il Carabiniere — Serv. Abb.ti — piazza S. Bernardo, 109 — 00187 Roma. Indicare anche la causale del versamento (concorso “Carabinieri in Giallo — 2010”).
Per i primi tre classificati, premi da 2.000, 1500 e 1000 euro, che però non potranno essere assegnati a concorrenti che li abbiano già ottenuti nelle precedenti edizioni. I migliori racconti saranno pubblicati sulla rivista Il Carabiniere e nei Gialli Mondadori; verranno poi offerti per una valutazione alla produzione “Palomar”, che si riserva di utilizzare i racconti per eventuali soggetti televisivi.

Per informazioni è possibile telefonare alla Rivista Il Carabiniere: 06/483780 — 06/48904039 oppure inviare un’email a: [email protected]
I risultati saranno pubblicati sul sito Internet www.carabinieri.it

Articolo protocollato da Giuseppe Pastore

Da sempre lettore accanito, Giuseppe Pastore si diletta anche a scrivere e ha pubblicato alcuni racconti su antologie e riviste e ottenuto vittorie e piazzamenti in numerosi concorsi letterari. E' autore (assieme a S. Valbonesi) del saggio "In due si uccide meglio", dedicato ai serial killer in coppia. Dal 2008 gestisce il ThrillerCafé, il locale virtuale dedicato al thriller più noto del web.

Giuseppe Pastore ha scritto 1648 articoli: