Aurora nel buio di Barbara BaraldiArriva in libreria grazie a Giunti Editore Aurora nel buio, la nuova fatica letteraria della prolifica Barbara Baraldi, che riesce a dividersi fra vari generi e media trovandosi sempre a suo agio e, in questo caso, torna al suo primo amore, il thriller.

Protagonista del romanzo, come sta accadendo in più di un titolo italiano apparso negli ultimi tempi, è una profiler tanto abile quanto problematica, Aurora Scalviati.
Il personaggio ha immediatamente attirato l’attenzione degli addetti ai lavori e Giancarlo de Cataldo su Robinson, l’inserto culturale di Repubblica, così lo ha descritto: “Aurora è un personaggio decisamente moderno. Un incrocio tra la Saga Norén di The bridge e la Carrie Mathison di Homeland, schizzata e imprevedibile, angosciata e generosa, interprete di un pensiero divergente che la porta a scontrarsi con l’ottusità di un sistema in cui dominano il conformismo e l’ossessione delle procedure”.

Con Aurora nel buio l’autrice torna ai suoi esordi letterari dopo quella che è stata la fase più importante della sua carriera, che l’ha vista grande protagonista dell’urban fantasy italiano con la trilogia di Scarlett e la saga di Striges. Accanto a questa produzione, Barbara Baraldi è diventata anche sceneggiatrice del noto periodico a fumetti Dylan Dog e ora, in Aurora nel buio, ci propone una nuova protagonista destinata ad aggiungersi alle molte eroine che ha già creato.

“La più brava profiler della polizia italiana”: così era conosciuta Aurora e niente sembrava poterla fermare nella sua missione volta a individuare e fermare i serial killer. Ma in occasione di un conflitto a fuoco Aurora fu colpita da un proiettile alla testa e da allora non è più la stessa. Vittima di un disturbo bipolare, la donna cerca di controllare la sua condizione sia con i farmaci che con una terapia clandestina a base di elettroshock, il tutto mentre, per motivi disciplinari, viene trasferita in un tranquillo paesino dell’Emilia.

Ma la cittadina in questione non rimane tranquilla molto a lungo e, nella stessa notte in cui vi arriva Aurora, ecco che un feroce assassino uccide una donna e ne rapisce la figlia di nove anni, Aprile. Gli indizi, complice anche la misteriosa scomparsa del marito della defunta, non sono molti: su una parete della casa campeggia una scritta tracciata con il sangue della defunta: “Tu non farai alcun male”.

Aurora è convinta che l’omicida sia un serial killer che ha già colpito in passato e crede che la frase scritta sul muro sia un indizio importante che potrebbe portarla a salvare la bambina. Purtroppo la profiler non riesce a convincere nessuno e non le rimane che agire fuori dalle regole.

Certa di aver ragione e completamente fiduciosa nel suo intuito, Aurora dovrà confrontarsi non solo con un pericoloso assassino ma anche con il suo stato mentale, il tutto mentre il tempo scorre e Aprile è sempre più in pericolo.

Compra su Amazon

Aurora nel buio (Aurora Scalviati, profiler del buio Vol. 1)
2.531 Recensioni

Articolo protocollato da Redazione

All'account redazione sono assegnati gli articoli scritti da collaboratori occasionali del sito: poche apparizioni, ma stessa qualità degli altri.

Redazione ha scritto 564 articoli: