Articolo promozionale: per maggiori dettagli leggi qui.

Pericolo all'Avana - Rocco Luccisano

Per chi ancora deve partire per le vacanze, o per chi è già tornato e vorrebbe ripartire, oggi andiamo a Cuba con Pericolo all’Avana. La scienza al servizio del nemico, thriller di Rocco Luccisano che possiamo inserire nel filone dello spionaggio e degli intrighi internazionali.

Siamo a Roma nel 2022 e tra autorità italiane, elvetiche, cubane e francesi c’è allarme dopo la morte del multimilionario svizzero dell’industria farmaceutica Olivier Neuber, venuto meno in circostanze bizzarre nel ristorante numero uno al mondo. A occuparsi del caso è il giovane ma esperto commissario italo-greco, Alexander Keeric, che, sullo sfondo di un’inarrestabile emergenza sanitaria che sta devastando i cinque continenti, dovrà spingersi assieme ai suoi compagni  fino a Cuba, dove sarà affiancato dall’ex collega cubano Eduardo nell’affrontare un caso di morte che farà vacillare i precari equilibri di politica internazionale.

Tra scomparse misteriose e apparizioni imprevedibili, segreti familiari e intrighi mondiali, tensioni diplomatiche e spionaggio commerciale, il romanzo di Luccisano si muove veloce e porta il lettore in una Cuba credibilissima, anche grazie alla diretta conoscenza dell’isola da parte dell’autore. Funzionario pubblico, Luccisano infatti alterna spesso alla sua base in Italia numerosi soggiorni ai Caraibi e questo libro, inoltre, probabilmente nella capitale cubana ci andrà davvero, dato che la versione spagnola potrebbe essere presentata alla Fiera Internazionale del Libro dell’Avana.

Qui a seguire vi riportiamo alcuni estratti:

Li seguì a debita distanza fino all’Hotel Tryp Habana Libre, rallentò e una volta che ebbe la conferma che quello era l’hotel dov’erano ospitati, proseguì senza nemmeno guardare nella loro direzione.
Un’ora più tardi, dopo che i rappresentanti delle autorità cubane si erano congedati dalla delegazione italiana, tornò sul posto ed entrò nella hall dell’albergo guardandosi intorno alla ricerca di un volto conosciuto. Yordan, detto Yordy, un addetto alla sicurezza della struttura ricettiva, lo riconobbe. Con un pretesto si fece momentaneamente sostituire da un collega e si diresse verso i bagni degli uomini della lobby. Nemmeno un minuto dopo si aprì la porta ed entrò l’altro in abito nero senza proferire parola. Raccolse un pezzo di carta igienica biodegradabile e scrisse rapidamente un messaggio di poche lettere:

domani 7.00 a.m. Catedral Habana Vieja
per urgenze linea canadese

Pericolo all’Avana potrebbe avere un seguito nel breve, avendo l’autore già completato la seconda avventura di Alexander Keeric dopo aver dato alle stampe un romanzo indipendente ambientato in Namibia.

Nell’attesa, vi lasciamo con un rimando al booktrailer su Youtube.

 

Sconto di 1,23 EUR
Pericolo all'Avana: La scienza al servizio del nemico
40 Recensioni