Il Dottor No di Ian FlemingA distanza di un anno dal precedente Dalla Russia con amore, Adelphi pubblica Il Dottor No di Ian Fleming, sesto romanzo della serie dedicata a James Bond e titolo di grande importanza per la “carriera” di 007.
Uscita in originale nel 1958 con il titolo di Dr. No, l’opera ha quindi conosciuto varie edizioni italiane, fra le quali ricordiamo quella Garzanti del 1965 con traduzione di Carlo Borelli, successivamente reimpiegata da TEA nel volume del 1995, intitolato però Licenza di uccidere.
L’edizione Adelphi del 2016 è a cura di M. Codignola con traduzione di F. Santi.

“Ragazze nude, spie e armi nucleari”: questa la formula confessata da Ian Fleming al suo amico e collega Eric Ambler, e i tre ingredienti base funzionano ancora meglio se radunati su qualche isola nella quale poter ambientare sia gli scontri di 007 con l’antagonista di turno sia i suoi incontri con la ragazza di turno, che nel caso de Il Dottor No è l’indimenticabile Honeychile Ryder, che si presenta al lettore nuda, mentre emerge dalle acque con il prezioso bottino rappresentato da alcune conchiglie.

L’isola di Crab Key presente nel romanzo è infatti ispirata a Great Inagua delle Bahamas, visitata da Fleming, che riciclerà per questo romanzo alcuni elementi di trama di una sceneggiatura che aveva scritto per la televisione e che non era stata utilizzata. Sullo sfondo dell’isola lussureggiante, con riserve faunistiche e granchi giganti, Ian Fleming crea uno dei migliori titoli della serie, con un nemico indimenticabile, draghi sputafuoco poco mitologici e molto meccanici, una serie di trappole e prove per James Bond e l’immancabile scena d’amore fra l’agente 007 e Honey.

Il comandante Strangeways e la sua segretaria vengono uccisi e gettati quindi a mare mentre stanno sorvegliando l’isola di Crab Key, riserva naturale di uccelli acquistata dal misterioso Dottor No che, fingendo di essere un commerciante di fertilizzanti, impiega l’isola come base per i suoi piani segreti. Non sono i primi due agenti a sparire, visto che altri erano morti tempo prima in un “incidente” aereo mentre atterravano sulla pista di Crab Key.

M sceglie quindi di inviare James Bond a indagare e l’agente 007 incontra Quarrel, sua conoscenza da Vivi e lascia morire. I due decidono di visitare Crab Key che è evitata con cura dai locali, che credono che sull’isola si aggiri un drago. Mentre arrivano scorgono una ragazza nuda uscire dall’acqua, è Honeychile che visita spesso l’isola in cerca di conchiglie preziose.

La ragazza si unisce ai due e, alla seconda notte di perlustrazione, incontrano il temuto drago, che in realtà è un’auto truccata, in grado di sputare fuoco. Quarrel viene ucciso proprio dalle fiamme della macchina e sia Bond che Honey sono catturati e fanno conoscenza con il Dottor No, un cinese molto particolare, cui sono state mozzate entrambe le mani e che ha il cuore a destra.
Riuscirà Bond a liberarsi, scongiurare la minaccia e salvare Honey?

Il Dottor No, come detto, è romanzo molto importante per 007 in quanto è quello scelto per diventare il primo film di una serie ormai leggendaria: Agente 007 – Licenza di uccidere (1962), con Terence Young alla regia, Sean Connery nei panni di Bond, Joseph Wiseman in quelli del Dottor No e una indimenticabile Ursula Andress nelle succinte vesti di Honey.

Il Dottor No – Ian Fleming

Clicca qui sotto per leggere qui il primo capitolo gratis!