Riso NeroVi piace il giallo con una vena umoristica? Non disdegnate due risate mentre leggete un libro di genere? Allora quest’antologia fa per voi: s’intitola Riso nero e raccoglie 25 racconti gialli e comici, 64 brividi brevi di ghignanti risatine e numerose comiche finali (e, forse, letali) racchiuse in una sola frase.
Un inedito mix di umorismo nero e comicità sgangherata, di grottesco iperbolico e ironia leggera. Come diceva Marziale “Se sei saggio, ridi”, e 50 autori noti nel campo del noir, del giallo e del thriller italiano l’hanno preso in parola e si sono impegnati per far ridere anche i lettori. Ma state all’erta perché si tratta pur sempre di giallisti e noiristi dalla scrittura crudele, e come killer spietati vi tenderanno un agguato nell’ombra con sorrisi beffardi e giocose pugnalate alle spalle. Perché, come scriveva Friedrich Nietzsche “Non con l’ira, ma col riso s’uccide”.

“Fate attenzione, è un libro killer. Fa morire dal ridere”, dice Carlo Lucarelli. Non l’ho letto e non so se sia così, ma se è vero, un plauso a Braschi e Smocovich che l’hanno curato. Perché di risate – parere mio – non se ne ha mai abbastanza.

Articolo protocollato da Giuseppe Pastore

Da sempre lettore accanito, Giuseppe Pastore si diletta anche a scrivere e ha pubblicato alcuni racconti su antologie e riviste e ottenuto vittorie e piazzamenti in numerosi concorsi letterari. E' autore (assieme a S. Valbonesi) del saggio "In due si uccide meglio", dedicato ai serial killer in coppia. Dal 2008 gestisce il ThrillerCafé, il locale virtuale dedicato al thriller più noto del web.

Giuseppe Pastore ha scritto 1644 articoli: