Benvenuti all’inaugurazione del Thriller Cafè: se avete portato una pianta, mettetela da qualche parte e riprendetevela all’uscita, non ho il pollice verde e non saprei manco dove piazzarla. Le pastarelle sono sul tavolo là a destra, gli intrugli da bere a sinistra.
Mi raccomando, niente risse per guadagnare la postazione in prima fila e sbafare di più; niente bottiglie spaccate; niente sgabelli che volano e tavoli rovesciati: niente danni all’arredamento, ché deve durare per un bel po’. Possibilmente, pure niente briciole a terra, e niente macelli nel bagno, ché poi devo pulire io (non l’ho detto, ma oltre che da barman fungo anche da cameriere e sguattero: qua faccio tutto io).
Abbuffatevi con educazione, ok?
E prima di andarvene prendete il volantino con le regole del locale,
chi non le rispetta sarà freddato (abbiamo i fucili caricati a palle di neve)
1) Al Thriller Cafè si servono solo aperitivi gialli e neri: se volete altri colori, cambiate locale.
2) Al Thriller Cafè non si ordina, vi portiamo quello che decidiamo: se volete ordinare, cambiate locale.
3) Al Thriller Cafè non si fa casino: se volete fare casino, cambiate locale.
Ora, tornate solo se le avete capite bene.

Ah, alle 2.00 si chiude: chi è ancora dentro sarà sbattuto fuori a calci.

Ora il barman si ritira, quando torna vuol trovare tutto come stava, intesi?
A presto.

Articolo protocollato da Giuseppe Pastore

Da sempre lettore accanito, Giuseppe Pastore si diletta anche a scrivere e ha pubblicato alcuni racconti su antologie e riviste e ottenuto vittorie e piazzamenti in numerosi concorsi letterari. E' autore (assieme a S. Valbonesi) del saggio "In due si uccide meglio", dedicato ai serial killer in coppia. Dal 2008 gestisce il ThrillerCafé, il locale virtuale dedicato al thriller più noto del web.

Giuseppe Pastore ha scritto 1647 articoli: