Articolo promozionale: per maggiori dettagli leggi qui.

Arriva oggi al Thriller Café anche lo scrittore Stefano Mancini, con il suo interessante thriller L’Enigma del Führer, con il quale approda nel catalogo di Fanucci.

L’Enigma del Führer è un thriller avvincente, ambientato ai giorni nostri, ma con forti e continui richiami al passato, ad un passato recente che non può non riportare alla mente indicibili atrocità. Ma veniamo alla trama.

La vicenda si apre a Londra con un antefatto tragico, ma purtroppo plausibilissimo e dai risvolti inconsueti: è notte, il giornalista del Guardian Ethan Cooper sta percorrendo in auto  le strade bagnate da una pioggia scrosciante quando, dal nulla, un uomo di mezz’età si lancia contro la macchina… impossibile evitare il peggio. È questione di attimi: mentre lo sconosciuto giace sull’asfalto in fin di vita, Ethan chiama i soccorsi, e contemporaneamente due uomini si avvicinano alla scena. Invece di aiutare Ethan nel soccorrere il malcapitato, costoro cominciano a frugargli nei vestiti. Ethan riesce, non senza fatica, a liberarsene, ma quando fa per aiutare l’uomo che ha investito, questi gli consegna due oggetti e muore dopo aver pronunciato qualcosa di incomprensibile. Oppresso dal senso di responsabilità ed intenzionato ad informare dell’accaduto la famiglia dello sconosciuto, Ethan cerca di scoprire la sua identità, ma, inaspettatamente, la cosa si rivela più complicata del previsto: non si riesce a capire chi sia, ma l’uomo – probabilmente straniero – ha una cassetta di sicurezza a Francoforte ed ora Ethan ne possiede la chiave. Da qui comincia l’indagine che lo porterà in Germania, sul confine con la Polonia, dove, con l’aiuto di Kirsten, una giovane e brillante ricercatrice in campo fisico, scoprirà l’esistenza di un progetto che, ben lungi dall’essere relegato nel passato da cui proviene, rischia di sconvolgere l’intero pianeta. A cosa stava lavorando, in realtà, Günther, il bisnonno di Kirsten, chimico sequestrato e giustiziato per ragioni misteriose nel 1955? A cosa porta il codice cifrato ritrovato da Ethan tra gli effetti personali dello sconosciuto investito a Londra? E chi era, in verità, l’uomo? Tante domande a cui Ethan e Kirsten dovranno trovare risposta, catapultati in un vortice di segreti e rivelazioni inimmaginabili e pericolose.

L’Enigma del Führer è il primo thriller dello scrittore romano Stefano Mancini, ma di certo non è la sua prima pubblicazione: dopo aver lavorato come giornalista dal 2005 al 2015 per numerose testate importanti, Mancini ha fondato il service editoriale “Tracce d’Inchiostro”, con cui si dedica a tempo pieno all’attività di editor.

Tra le sue pubblicazioni ricordiamo Pestilentia (Astro Edizioni) e Ostilium (DZ Edizioni); sono pubblicate da Linee Infinite Edizioni le due trilogie epic-fantasy “L’Era delle Guerre” (composta dai romanzi Le paludi d’Athakah, Il figlio del drago, Il crepuscolo degli dei) e “L’Era degli Eroi” (composta da L’erede del mago, Vessilli di guerra e La furia dei draghi).

Sconto di 2,40 EUR
L'enigma del Führer
29 Recensioni