Articolo promozionale: per maggiori dettagli leggi qui.

Le memorie segrete dell'avvocato Raniero Bellini di Paolo Carlo BorgonovoCambio di genere per il brianzolo Paolo Carlo Borgonovo, che con il suo quarto romanzo, Le memorie segrete dell’avvocato Raniero Bellini, passa dall’avventura al giallo, imbastendo una trama che scava nel passato e nei segreti di famiglia.

Classe 1980, Paolo Carlo Borgonovo lavora presso uno studio legale, ma la letteratura è sempre stata al centro dei suoi interessi e oltre all’attività di scrittore è stato anche attivo nel lanciare una startup dedicata all’editoria digitale.

Le memorie segrete dell’avvocato Raniero Bellini è il suo quarto romanzo, e prima di avventurarsi fra giallo e thriller l’autore ha dato vita a una trilogia d’avventura, composta dai seguenti volumi: L’oro di Saddam, Il bastone d’avorio e Via da Mogadiscio.

Forte di queste esperienze, Borgonovo ha quindi trascorso circa un anno sulla stesura de Le memorie segrete dell’avvocato Raniero Bellini, romanzo con il quale ha quindi partecipato all’edizione 2017 del concorso letterario IoScrittore, organizzato dal Gruppo Editoriale Mauri Spagnol.

In quella occasione l’autore è riuscito a piazzarsi fra i dieci vincitori, con premiazione alla fiera del libro BookCity di Milano e ora il suo quarto titolo è disponibile a tutti sia in formato cartaceo che elettronico.

Appassionato di vari generi letterari e ispirato da autori quali Michael Crichton e Ken Follett, Borgonovo ha spiegato nel corso di un’intervista quali sono le origini della sua nuova opera: “(…) un romanzo ispirato da una serie di fatti di cronaca reali. La violenza e la tragedia concreta che ad essi seguono mi hanno spesso portato a riflettere sul senso e sulla radice della brutalità dei gesti umani e a cercare di capire come nasca il corto circuito che porta il loro artefice a consumarli.

Le memorie segrete dell’avvocato Raniero Bellini è un romanzo che viaggia, sia geograficamente, fra il Nord Italia e la Svizzera, che cronologicamente, in quanto si avventura nella memoria e in avvenimenti distanti decine di anni. Cerchiamo di scoprire qualche elemento in più della trama.

“Orchis Abortiva”, volgarmente “Fior di legna” è la pianta che dà il nome ad una splendida villa nel cuore della Val Verzasca. Una perla incastonata nel bosco con un piccolo lago a farle da cornice ed una vista privilegiata sulla valle. Quando Pietro vi si trasferisce non può immaginare che la sua casa d’infanzia nasconda un segreto indicibile.
Ma cosa è successo di tanto orribile tra quelle mura?

Pietro Bellini non ha avuto la vita facile: una madre morta prematuramente e un padre anaffettivo, distante e incapace di relazionarsi sul serio con un figlio che ha dovuto in sostanza arrangiarsi da solo, in un percorso in salita che lo ha portato faticosamente a un quadro più stabile. Ora è un architetto e ha uno studio a Como, che stenta a decollare, e ha comunque le consuete preoccupazioni di tanti fra noi: le spese, l’affitto, e una moglie che non vuole deludere.

Ma a queste preoccupazioni in fondo ordinarie ultimamente si è aggiunto qualcosa di più grave: da alcuni mesi Pietro dorme malissimo ed è perseguitato da un incubo atroce che lo sta logorando, facendogli addirittura temere per la sua sanità mentale.

E Pietro pensa che all’origine di questi incubi ci sia suo padre, Raniero, che giace ormai in un cattivo stato di salute e alterna momenti di lucidità ad altre fasi nelle quali è preda di paranoia e demenza senile. Il genitore però continua a non comunicare con suo figlio, che crede che dietro questo silenzio si nasconda una volontà, da parte di suo padre, di nascondere eventi passati.

E per cercare di capire, Pietro viaggerà nel passato, tornando al paese della sua infanzia, in Svizzera, nella Val Verzasca. Lì cadrà in una ragnatela di eventi e scoperte che cambieranno per sempre la sua esistenza e la percezione della sua famiglia. Pietro continuerà a scavare in cerca di verità, nonostante la terribile nota che gli ha lasciato il padre: “Dopo aver letto queste memorie, mi rinnegherai come padre”.

Per rimanere in contatto con l’autore e conoscere ogni aggiornamento su questa sua opera e futuri romanzi, vi invitiamo a seguire la sua pagina Facebook.

Migliore Offerta
Le memorie segrete dell'avvocato Raniero Bellini
3 Recensioni
Le memorie segrete dell'avvocato Raniero Bellini
  • Paolo Carlo Borgonovo
  • Editore: IoScrittore