Disordine di Joakim ZanderLe vendite del precedente romanzo di Joakim Zander, Il nuotatore, devono aver soddisfatto Bompiani che pubblica in questi giorni Disordine, secondo romanzo per questo bravo autore svedese che divide la sua carriera fra le aule dei tribunali e la produzione di complessi noir contenenti alcuni elementi da spy story.

Nato nel 1975 a Stoccolma, in Svezia, Joakim Zander ha perfezionato la sua formazione in materia di Legge e Diritto prima a Uppsala e quindi a Maastricht e la sua dissertazione per il dottorato in Legge ha avuto il prestigioso onore di essere pubblicata dalla Cambridge University Press, ottenendo anche il Premio Rabobank.
Ha lavorato per la Commissione Europea e per il Parlamento Europeo, e ora vive a Lund, in Svezia, con la moglie e i due figlia, lavorando come avvocato di giorno e scrivendo di notte.

Disordine è in sostanza il sequel de Il nuotatore e torneremo quindi a incontrare il personaggio più riuscito di quel volume, ovvero quella
Klara Walldéen che nel precedente romanzo abbiamo in sostanza visto crescere, dall’attentato negli anni Ottanta dal quale, bambina, è stata messa in salvo in modo rocambolesco, fino ai momenti attuali che la vedranno protagonista a tutto titolo.
Scopriamo qualche elemento della trama di Disordine

Disordine segue i fili apparentemente slegati delle vite di due donne: Yasmine Ajam pensa di essere riuscita a scappare dal suo turbolento passato con un semplice spostamento geografico, dalla periferia di Bergort, a Stoccolma, fino ai grattacieli di New York, ma il passato è in grado di ignorare le distanze e si ripresenta ora, sotto forma di una rivolta, durante un caldo mese d’agosto, proprio a Bergort.
Nella ribellione sembra essere coinvolto anche il fratello di Yasmine, un simpatizzante dell’IS che si pensava fosse morto in Medio Oriente.

Nel mentre anche Klara Walldéen si sente finalmente al sicuro: ha trovato un lavoro a Londra, presso un istituto di ricerca e sembra avere una vita tranquilla, quando cominciano ad accumularsi fatti che mettono in dubbio questa sua sicurezza. Inizialmente le viene rubato il computer e, poco dopo, un suo collega muore, spinto sotto un convoglio della metropolitana londinese.

Allarmata da queste coincidenze che tali non possono essere, Klara si sentirà in dovere di tornare a Stoccolma, per cercare di risolvere la situazione una volta per tutte e cercare di venire a capo di un enigma che fa capo a una società priva di ogni scrupolo, pronta a calpestare le vite di molti per proteggere gli interessi di pochi.

Klara non è il solo personaggio a tornare in questo Disordine dopo essere apparso nel precedente Il nuotatore: ai lettori il piacere della scoperta in questo secondo romanzo che potrebbe chiudere la vicenda o, al contrario, dare il via a una vera e propria serie.

Disordine – Joakim Zander

Disordine – Joakim Zander:
Scopri il miglior prezzo online su Amazon
con Prime spedizione gratis in 1 giorno