Troppo freddo per settembre - Maurizio de Giovanni

Segnaliamo oggi l’uscita, per Einaudi Stile libero, di Troppo freddo per settembre, l’ultimo romanzo di Maurizio de Giovanni, il secondo della serie con Mina Settembre.

Abbiamo conosciuto Gelsomina Settembre, detta Mina, in due racconti, Un giorno di Settembre a Natale, nella raccolta gialla di Sellerio Regalo di Natale (2013) e Un telegramma da Settembre in La scuola in giallo (Sellerio, 2014), e un romanzo, Dodici rose a Settembre (Sellerio, 2019).

Dopo la disavventura che l’aveva vista alle prese con un killer che le inviava rose, la ritroviamo in questo secondo capitolo della serie, sempre nel suo fatiscente posto di lavoro, il consultorio Quartieri Spagnoli Ovest, a Napoli, sempre circondata da quelli che ormai sono diventati suoi collaboratori fidati, un portinaio latin lover che non smette di guardarle le forme abbondanti, un collega troppo bello, un giudice che conosce sin troppo bene. Zigomi alti, capelli corvini, seno procace, sensuale, bella e provocante suo malgrado, l’assistente sociale Mina Settembre, sensibile, coscienziosa e temeraria, non ce la fa proprio a star lontana dai guai. Per difendere i più deboli, per aiutare gli altri, è capace di mettersi contro tutto e tutti, anche contro le famiglie più temute e in vista della città. Anche in Troppo freddo per settembre, infatti, spalleggiata da chi le vuole bene e da chi è attratto da lei, dovrà affrontare la sua dose di complicazioni. Una mattina di gennaio un anziano professore viene trovato morto in una soffitta. Solo la nipotina si occupava di lui, nessun altro che si preoccupasse di quest’uomo. Nella sua morte, tuttavia, c’è qualcosa di strano, qualcosa che non convince Mina che, ovviamente, non può che prendersi a cuore la vicenda.

Sebbene lontano dalle atmosfere noir della serie con Sara, da quelle gotiche e surreali del commissario Ricciardi, altrettanto distante dal commissariato di Pizzofalcone, Maurizio de Giovanni affronta ancora una volta i problemi, le storture, le debolezze della società in cui viviamo con la leggerezza, l’ironia e l’umorismo di un napoletano vero. Lo fa dal punto di vista di un’addetta ai lavori, di chi a questi disagi deve cercare di porre rimedio, pur nella costante penuria di risorse e nella viva diffidenza di chi considera l’assistente sociale come un ficcanaso che si impiccia di questioni private che non lo riguardano.

Con Mina Settembre Maurizio de Giovanni crea un altro personaggio femminile interessante e originale che va ad aggiungersi alla sua ricca schiera di donne forti, sensuali, coraggiose. Siamo certi che un personaggio tanto gradito ai lettori troverà ancora spazio in molte altre storie; per il momento sappiamo che Mina Settembre approderà in Tv, interpretata da Serena Rossi: le riprese per la fiction tratta da Dodici rose a settembre sono cominciate a fine 2019, poi si sono interrotte per via dell’emergenza Covid, ma sono ripartite lo scorso luglio. È quindi plausibile che Mina arrivi in Rai, sulla rete ammiraglia, nel 2021. È prematuro parlarne ora, ma se la prima stagione avrà successo, chissà che non ce ne sia una seconda tratta proprio da Troppo freddo per settembre. D’altronde, peculiare, ben caratterizzata e irresistibile com’è, Mina non potrà che conquistare anche il piccolo schermo.

Sconto di 0,93 EUR
Troppo freddo per Settembre
204 Recensioni
Troppo freddo per Settembre
  • De Giovanni, Maurizio (Author)