Articolo sponsorizzato; qui la nostra policy.

Il romanzo che segnaliamo oggi al Thriller Café è Micol, opera di esordio di Andreea Catana, edito da Golem Edizioni.

Si tratta di un giallo ambientato a Venezia negli anni Venti, periodo poco trattato di solito nella narrativa di genere e di fascino particolare. Dopo la devastazione della Prima Guerra Mondiale, mentre l’Italia attraversava una fase di ricostruzione e modernizzazione, Venezia divenne un crocevia di innovazioni culturali, artistiche e sociali, anche grazie al crescente ruolo della Biennale d’arte. Accanto a questa rinascita sociale, economica e culturale, sorse però anche un lato oscuro di criminalità e corruzione.

Micol, la protagonista di questa storia, si trova così coinvolta in una lotta tra bande criminali rivali per la conquista del territorio. Su uno sfondo di vendette crudeli, omicidi e rapimenti, ma anche di storie d’amore e d’amicizia, la ragazza indagherà per scoprire la verità che le indagini ufficiali sembrano voler nascondere…

Questa in sintesi la trama del romanzo; se volete farvene un’idea ulteriore ve ne offriamo qui un estratto.

Estratto

Uno

Quando tutto ebbe inizio

Seduta al bancone, scambiavo due parole con Giacomo in attesa che qualcuno mi notasse. Non saprei dire che tipo di uomo volessi, ma cercavo di osservare il comportamento e i gesti di ogni persona che si trovava in quel momento all’interno del locale. Avevo l’abitudine di studiarne la personalità e le caratteristiche in grado di distinguere ognuno di loro. Nonostante il lavoro che ero costretta a svolgere per necessità, cercavo sempre in qualche modo di trovare qualcuno che mi fosse affine senza rendermene conto. Forse questo era dovuto anche alla mia vecchia vita, dove dall’orfanotrofio fui sballottata da una famiglia all’altra senza mai trovare persone che davvero mi volessero bene oltre l’interesse a sfruttare gli aiuti percepiti dall’affidamento.
Ma siamo capaci di capire se una persona ci potrebbe appartenere oppure no? Forse è una domanda che ognuno di noi si pone, spesso anche in modo superficiale.
Tralasciando le insicurezze e le domande che tutti ci poniamo più volte su quello che accade continuamente attorno a noi, in quel momento, sorseggiando un bicchiere di vino, osservai alcuni uomini seduti al tavolo in fondo alla sala. Probabilmente trattavano affari, bevendo vino circondati da belle donne che li intrattenevano, le cosiddette dame di compagnia, come lo ero io d’altronde.

L’autrice

Andreea Catana è una giovane imprenditrice nata a Bucarest, in Romania.

Dopo aver vissuto per alcuni anni a Novara, si trasferisce con la famiglia a Venezia dove oggi è titolare di una piccola osteria. Scopre la passione per la scrittura durante il periodo del lockdown dando vita al suo primo romanzo giallo. Da sempre affascinata dai cosiddetti anni ruggenti, decide di ambientare il suo libro nella Venezia degli anni Venti.

Micol, edito da Golem Edizioni nel 2024, è il suo romanzo d’esordio.

Ti è piaciuto l'articolo? Iscriviti alla newsletter

Inserisci la tua email e riceverai comodamente tutti i nostri aggiornamenti con le novità, le anticipazioni e molto altro.

Compra su Amazon

Sconto di 0,70 EUR
Micol
  • Catana, Andreea (Autore)

Articolo protocollato da Redazione

All'account redazione sono assegnati gli articoli scritti da collaboratori occasionali del sito: poche apparizioni, ma stessa qualità degli altri.

Redazione ha scritto 594 articoli: