Sandrone DazieriQuanto hanno in comune Sandrone Dazieri e Sandrone Dazieri?
Leggendo i libri dedicati al Gorilla, verrebbe da rispondere: molto.
Oltre al fatto che autore e personaggio si chiamano allo stesso modo (un bell’artificio letterario usato ‚Äď tra gli altri ‚Äď dal noto giallista Ellery Queen), sappiamo che hanno entrambi un passato da attivista nei centri sociali, sono dunque di sinistra, e pure fisicamente pare che non siano poi cos√¨ diversi.
Dazieri da alle stampe il primo libro nel 1999, intitolandolo Attenti al Gorilla. Ha alle spalle una vita che si potrebbe definire variegata. Oltre al gi√† ricordato trascorso nei centri sociali, ha all’attivo un diploma all’alberghiero, una quasi laurea in Scienze Politiche e una miriade di lavori tutti davvero poco attinenti al magico mondo della letteratura. Si avvicina alle case editrici come correttore di bozze, svolge una parallela attivit√† di giornalista collaborando con il Manifesto. Nonostante l’apparente assenza di ogni background artistico, Attenti al Gorilla √® un noir gi√† bello maturo, con un intrigante personaggio della migliore tradizione degli anti-eroi disadattati. Il protagonista √® infatti un ex investigatore, ex leoncavallino, che ora vive alla giornata con lavori da security o qualsiasi altra occupazione che gli dia soldi facili e poche grane. Abita da smarrito alieno in una Milano fredda e inospitale, che tratta gli emarginati come polvere da nascondere sotto il tappeto. Il Gorilla √® senz’altro uno di questi. Ricorda un po’ quella frase di Moretti, un po’ vera un po’ celia: ‚Äúmi trover√≤ sempre pi√Ļ a mio agio con una minoranza di persone, piuttosto che con una maggioranza.‚ÄĚ Sandrone (personaggio) √® cos√¨. Nella Milano tutta giacca e cravatta lui √® l’uomo trasandato e con la barba di tre giorni, che scuote la testa schifato di fronte ai giovani firmati dalla testa ai piedi, di fronte alle code per i provini al Grande Fratello, di fronte alle ronde delle teste rasate e a tutto il resto di una societ√† a cui non sente pi√Ļ di appartenere, a cui forse non √® mai appartenuto. E cos√¨ si schiera inevitabilmente con la minoranza. Quelli che non hanno un nome, i reietti, gli scarti della societ√†. Vive alla giornata con lavori senza futuro, si circonda di pochi ma fidati amici e non riesce a smettere di farsi stritolare il cuore da una pseudo fidanzata eterea e crudele.
Infine, ma non per importanza, ha una doppia personalit√†. Una forma di schizofrenia, due anime che abitano lo stesso corpo e che si scambiano di posto con una specie di click, mandando l’altro a dormire (ma il corpo, quello non dorme mai). Il primo √® appunto Sandrone, l’altro √® il Socio. Questi √® la sua met√† oscura, ma in un certo senso anche la sua arma segreta. Il Socio √® quella parte di cui Sandrone ha paura, quelle risorse nascoste che lo levano dagli impicci. I limiti che non avrebbe mai il coraggio di superare.
La dicotomia del doppio √® senz’altro uno dei punti di forza dei libri di Dazieri. C’√® un che di supereroistico nell’inserimento di questo topos letterario in un contesto noir. Sandrone, l’alter-ego, ricorre ai super poteri del Socio quando il gioco si fa duro. Il primo √® buono, sarcastico, sa menare le mani ma solo alla bisogna, agisce pi√Ļ per istinto che non per calcolo. Il Socio √® freddo, serioso, cattivo al punto giusto, freddo e razionale. Inutile dire che il trucco sta nel fatto che i due si completano a meraviglia.
Dopo Attenti al Gorilla seguono La cura del Gorilla, Gorilla Blues e Il Karma del Gorilla. La formula √® molto buona, e questo interessante personaggio √® calato in intrecci originali e rocamboleschi. Dazieri sembra aver preso molto sul serio il consiglio che Chandler usava dare agli aspiranti scrittori di polizieschi: quando il ritmo sta calando, fate entrare in scena qualcuno con la pistola. Il ritmo nei libri di Dazieri non cala veramente mai. Il Gorilla √® capace di cacciarsi nei guai pi√Ļ assurdi e per motivazioni non si sa se pi√Ļ nobili o donchisciottesche. Non c’√® amico che non corra a salvare, non c’√® indifeso per cui non sia pronto a menare le mani.
C’√® poi, oltre alla costruzione di trame avvincenti, la scrittura pura e semplice. Mai stanca, divertita e divertente, sembra che Sandrone ci voglia raccontare le sue avventure come se ci invitasse a riderci su, davanti a una birra in un bar. Lui stesso, il Gorilla, √® il primo a non prendersi sul serio, il sarcasmo √® la sua via per sdrammatizzare se stesso e la sua vita sgangherata. Se non ci fosse l’ironia, sembra dire, se non ci fosse la capacit√† di scherzare anche sulle cose pi√Ļ brutte, queste ci inghiottirebbero in un sol boccone.
Nel 2006 √® la volta di E’ stato un attimo, primo libro senza il Gorilla come protagonista. E’ la storia di Santo, un apparentemente tipico prodotto della Milano bene che, colpito da una botta in testa, perde la memoria di s√© sino al 1991, anno in cui era ancora un piccolo spacciatore senza grandi prospettive per il futuro. Si ritrova cos√¨ catapultato nel ‚Äúfuturo‚ÄĚ a cercare di capire chi √® e cosa sta succedendo attorno a lui, in una specie di quest veramente serrata e incalzante.
Nel frattempo Sandrone fa una capatina anche negli altri media. Sceneggia addirittura il mitico Diabolik (iniettandogli un po’ di quella sana ironia di cui il pi√Ļ famoso ladro italiano √® cos√¨ privo…) e da La cura del Gorilla viene tratto un onesto film con Claudio Bisio e un inaspettato Ernest Borgnine. Il percorso inverso lo fa Cemento Armato. Dalla sceneggiatura di Marco Martani, Sandrone trae l’omonimo libro.
Oggi fa il consulente editoriale per Mondadori, in attesa del nuovo romanzo. I fan del Gorilla non si stuferanno mai di aspettare.

Cristiano Idini

Bibliografia noir

Attenti al gorilla. Mondadori, 1999.
La cura del Gorilla. Einaudi, 2001.
Gorilla blues. Mondadori, 2002.
Il Karma del gorilla. Mondadori, 2005.
La città buia. Aliberti, 2006 (con Daniele G. Genova)
√ą stato un attimo. Mondadori, 2006.
Bestie. Edizioni Ambiente (collana VerdeNero), 2007.
Cemento Armato. Mondadori, 2007 (con Marco Martani)
La bellezza è un malinteso. Mondadori, 2010

Riferimenti e approfondimenti:
Sito ufficiale di Sandrone Dazieri
Rubrica su Nòva100
Wikipedia

I libri di Sandrone Dazieri: acquistali su IBS!