- Vota! -

12345
Loading...Loading...

Premio Hadrianus 2011 a Maurizio De Giovanni

| 6 ottobre 2011 | Lascia una deposizione
Archiviato in Grandi premi letterari | Etichettato con

Mi è giunta comunicazione di questo premio alcuni giorni fa da Luigi De Pascalis, poi tra mille impegni ho dimenticato di parlarne: oggi rimedio, riportando anche su Thriller Café la notizia già diffusa da altri siti dedicati al giallo e al thriller.
Come avete letto dal titolo, a spuntarla è stato Maurizio De Giovanni, che al Camaiore e al Nebbia Gialla aggiunge anche questo nuovo Premio Hadrianus, il giallo e il nero.
Ma di cosa si tratta? Il premio fa parte del progetto culturale Book&Wine, Tarquinia, i libri, il vino promosso dal 2010 dall’Università Agraria di Tarquinia e affidato alla direzione artistica di Luigi De Pascalis.
Alla sua assegnazione si è arrivati attraverso una laboriosa selezione.
Inizialmente venti prestigiose firme della narrativa, del giornalismo e dell’editoria italiani (tra cui Altieri, Bernardi, Buticchi, Carofiglio, De Cataldo, Varesi) hanno indicato il giallo o noir di maggior interesse pubblicato nel 2010. Ne è venuta fuori una lista di sedici romanzi scritti in lingua italiana da autori italiani o stranieri.
Contemporaneamente la Giuria tecnica ha apprestato un elenco di case editrici distintesi nella pubblicazione di gialli o noir.
In seguito, dal confronto tra le due selezione, la Giuria tecnica ha stilato la lista dei sei libri partecipanti alla prima edizione di Hadrianus, il giallo e il nero e l’ha passata alla Giuria popolare. Nei mesi successivi, ultimata la lettura dei testi, la Giuria tecnica ha provveduto a stilare l’elenco dei tre autori ed editori finalisti ed ha individuato il testo di “Un libro per il cinema”. Mentre, in assoluta autonomia, la Giuria popolare ha individuato il libro da premiare tra i sei proposti.
Cosa che non accade spesso, entrambe le giurie hanno votato come miglior romanzo quello di Maurizio De Giovanni.
Il secondo premio è stato assegnato ad Amara Lakhous per Divorzio all’islamica a viale Marconi (Edizioni E/O), mentre il terzo premio è stato attribuito a Marco Malvaldi per Odore di chiuso (Sellerio)
Inoltre ad Amara Lakhous è stato consegnato da Giorgio Gosetti il premio “Un libro per il cinema”.
Un trofeo Hadrianus è stato assegnato anche alla Fandango Libri per l’alta qualità della sua collana di narrativa.

Visti i tanti riconoscimenti, a questo punto se non avete letto ancora Il giorno dei morti direi che siete in grave difetto (come me, purtroppo). Che dite, rimediate?

Il giorno dei morti, di Maurizio De Giovanni: acquistalo su Amazon!

Articolo protocollato da Giuseppe Pastore

Da sempre lettore accanito, Giuseppe Pastore si diletta anche a scrivere e ha pubblicato alcuni racconti su antologie e riviste e ottenuto vittorie e piazzamenti in numerosi concorsi letterari. E' autore (assieme a S. Valbonesi) del saggio "In due si uccide meglio", dedicato ai serial killer in coppia. Dal 2008 gestisce il ThrillerCafé, con la poco recondita ambizione di farlo diventare il locale virtuale dedicato al thriller più noto del web.

Giuseppe Pastore ha scritto 1454 articoli:

lascia la tua deposizione