- Vota! -

12345
Loading ... Loading ...

La prima regola – Robert Crais

| 11 giugno 2012 | 6 deposizioni
Archiviato in Libri novità | Etichettato con

La prima regola - Robert CraisEra il 2009 quando annunciavo il secondo romanzo di Robert Crais con protagonista principale Joe Pike, intitolato The first rule. A distanza di tre anni, per la gioia dei lettori italiani finalmente è disponibile anche qui da noi La prima regola.
Per chi non ne conoscesse la trama, la storia prende il La dal massacro a casa di Frank e Cindy a opera di una squadra di rapinatori professionisti. Uno sterminio immotivato, considerando che Frank era un uomo tranquillissimo. L’unico elemento d’ombra nella sua vita è il passato da mercenario insieme a un certo Joe Pike…
Pike sa della strage solo quando la polizia va a interrogarlo e lo mette al corrente del fatto che la banda sta mietendo vittime a ripetizione, tutte appartenenti al mondo del crimine e con grosse cifre in contanti o in droga.
Gli inquirenti credono che anche Frank Meyer fosse un malvivente, ma Pike non è d’accordo, e con Elvis Cole cercherà di trovare gli assassini e vendicare l’amico.

Una considerazione in chiusura: visto il carattere di Pike, probabilmente questa lunga attesa non gli sarà piaciuta per niente. E per fortuna che la prima regola era non fare arrabbiarlo…

La prima regola, di Robert Crais: acquistalo su Amazon!

Articolo protocollato da Giuseppe Pastore

Da sempre lettore accanito, Giuseppe Pastore si diletta anche a scrivere e ha pubblicato alcuni racconti su antologie e riviste e ottenuto vittorie e piazzamenti in numerosi concorsi letterari. E' autore (assieme a S. Valbonesi) del saggio "In due si uccide meglio", dedicato ai serial killer in coppia. Dal 2008 gestisce il ThrillerCafé, con la poco recondita ambizione di farlo diventare il locale virtuale dedicato al thriller più noto del web.

Giuseppe Pastore ha scritto 1416 articoli:

6 deposizioni a “La prima regola – Robert Crais”

  1. Il 15 giugno 2012 vanessa ha dichiarato (senza subire minacce): · Rispondi

    SIIIIII!!!!!!!thriller cafè sei stato di parola!!!Hai pubblicato l’articolo!!Ma non avevo dubbi!!!Che meraviglia!!!Grandioso!Grazie,grazie mille!!!!:)

  2. Il 17 giugno 2012 vanessa ha dichiarato (senza subire minacce): · Rispondi

    Finito!!!!!Bellooooooooo!!!!!

  3. Il 24 giugno 2012 giulio ha dichiarato (senza subire minacce): · Rispondi

    Purtroppo non mi è piaciuto, ho letto tutti i libri di Crais e devo dire che il fatto di rendere Joe Pike il protagonista della serie ha reso il personaggio meno interessante e misterioso, alle azioni di mercenari addestrati alla guerra, praticamente superuomini invincibili, in situazioni ormai sfruttate di tanti romanzi e film d’azione preferivo l’ironia e l’umorismo di Elvis Cole, le sue battute, il suo gatto e la sua casa sulla colline di Los Angeles e le brevi e fulminanti apparizioni di Joe Pike.

  4. Il 15 luglio 2012 vanessa ha dichiarato (senza subire minacce): · Rispondi

    Giulio,trovo assurdo il tuo commento soprattutto perchè hai scritto di aver letto tutti i libri di Crais,beh non si direbbe,perchè non avresti scritto queste considerazioni contraddittorie e non vere,1 se hai letto tutti i libri di Crais non sapevi già com’era Joe?Si sa che tipo è,è ovvio che se il protagonista è lui è diverso,negli altri compariva e spariva,questo lo rendeva misterioso?Non puoi pretendere che se lui è il protagonista di questo libro rimanga avvolto nel mistero!E 2 , super uomini invincibili?Ma tu sai cosa vuol dire “contractor?”Devono essere così,e anche Joe negli altri libri è sempre stato impeccabile e perfetto,quindi di che cosa ti stupisci?Anche a me mancavano certi lati di Elvis,ma non potevo pretendere che ci fossero dato che il protagonista non era lui,e lo avevo messo in conto,quindi non sono rimasta affatto delusa,anzi ho scoperto lati di Joe che non avrei mai pensato e ne sono rimasta piacevolmente colpita,quindi Giulio,ti consiglio di rileggerlo senza pregiudizi,e togliendoti dalla mente il gatto e la casa di Elvis,secondo me leggendolo da questa prospettiva ti piacerà di più,ne sono sicura!Poi se proprio non ti piace va bè…era solo la mia opinione,ma spero che continuerai a unirti ai fans di Crais in questa battaglia affinchè escano gli altri suoi libri!

  5. Il 19 luglio 2012 Astrid ha dichiarato (senza subire minacce): · Rispondi

    @Vanessa mi hai tolto le parole di bocca, sono pienamente d’accordo con te.
    Pike è un personaggio complesso e affascinante,diverso da Cole in molte cose,non si può aspettar di leggere del gatto,la casa, le battute ecc. insomma della quotidianità di Cole in un libro dove lui non ne è il protagonista principale.Eh bé se una persona ha letto tutti i libri di Crais di certo saprà che in passato Joe non stava a fare gare di tiro al piattello…(eppure non è la prima volta che si parla delle doti da combattente di Pike).
    Detto questo,vorrei sottolineare ancora una volta la bravura di Crais,non mi ha delusa nemmeno stavolta,la sua scrittura mi cattura pagina dopo pagina e mi inietta adrenalina allo stato puro, non annoia,non è ripetitivo e poi con protagonista Joe Pike it’s simple Perfect!!!!
    Ora non so quanto potrò resistere ad aspettare la pubblicazione italiana di “The Sentry”,spero che non ci facciano attendere altri anni.

  6. Il 20 luglio 2012 vanessa ha dichiarato (senza subire minacce): · Rispondi

    Grazie Astrid!Ora dobbiamo iniziare la seconda battaglia per “The Sentry”!!Sperando che i tempi siano più brevi questa volta!!!

lascia la tua deposizione