La nemica del cuore di Håkan NesserCon la pubblicazione de La nemica del cuore Guanda arriva quasi alla fine, per ora, della sua impresa di pubblicare la bibliografia di Håkan Nesser.
Apparso in lingua originale nel 2002 con il titolo di Kara Agnes, La nemica del cuore è l’episodio centrale della trilogia Intrigo e arriva ora in Italia con la traduzione di Carmen Giorgetti Cima, che assicura grande continuità e uniformità di stile visto che si è occupata di quasi tutte le opere dello scrittore svedese.

Con costanza e puntualità la casa editrice italiana fondata da Ugo Guandalini ci ha regalato prima l’intero ciclo dell’ispettore Gunnar Barbarotti, chiuso nel 2014 con Confessioni di una squartatrice dopo una run di cinque volumi.

Ha quindi in seguito completato anche la serie più importante fra quelle create dallo scrittore di Kumla, ovvero quella dedicata al del commissario Van Veeteren: ben dieci volumi apparsi in patria fra il 1993 e il 2003 e da noi dal 2001 de La rete a maglie larghe fino al 2015 de Il caso G.

Prezzo: EUR 13,60
Da: EUR 16,00

Esaurite le due serie principali non rimane che guardare al resto della produzione di Håkan Nesser: un romanzo slegato da ogni altro titolo, prontamente portato nelle nostre librerie con il titolo di Il ragazzo che sognava Kim Novak nel 2007 e quindi sotto con la trilogia Intrigo, anche perché l’autore svedese nel corso degli ultimi anni ha rallentato un po’ il ritmo ed è distante dalla prolificità di un tempo.

E circa un anno fa vi avevamo parlato del primo volume di Intrigo, Morte di uno scrittore, è lecito quindi attendersi che fra un anno Guanda avrà completato anche la pubblicazione di questa trilogia.

La nemica del cuore inizia con un lutto e un funerale, entrambi messi in preventivo dalla protagonista ma entrambi arrivati comunque troppo presto nella sua vita.
Agnes ha perso suo marito Erich, che aveva sì diciotto anni più di lei, ma è comunque morto prima dei sessanta, lasciandole un vuoto e un dolore con i quali dover fare i conti.

Qualcosa, e meglio ancora qualcuno, irromperà dal passato, interrompendo l’elaborazione del lutto da parte di Agnes e cogliendo la donna in un momento di incertezza e debolezza, nel quale potrebbe essere disposta a compiere anche un gesto criminale.
Diamo uno sguardo a quel che accade nella trama de La nemica del cuore.

Agnes si è sempre pensata pronta alla morte di suo marito Erich, ma si scopre vulnerabile e in una posizione delicata quando l’uomo muore prima dei sessant’anni e, allo stesso tempo, la donna rischia seriamente di perdere la casa, affollata di ricordi, nella quale i due hanno vissuto insieme per molti anni.

E Agnes è ancora impegnata a capire la perdita, ad accettarla e cominciare a guardare oltre, a pensare al futuro, quando riceve una lettera dal passato. Una lettera che proviene sostanzialmente da almeno vent’anni prima, quando lei e HennyHenny ancora si frequentavano, forti di una amicizia che risale all’infanzia.

E ora, dopo il funerale di suo marito, quei due decenni di silenzio e di rapporti interrotti sembrano svanire di fronte a una missiva che spinge Agnes, fra curiosità e nostalgia, a riprendere i contatti con Henny.

Inizialmente si tratta solo di una innocua corrispondenza fra vecchie amiche, ma dopo un po’ di tempo le cose cominciano a cambiare in modo sinistro. Henny ha cominciato a scriverle perché ha una agenda ben precisa in mente: suo marito la tradisce, lei è stufa marcia della situazione e vuole ucciderlo, per poi rifarsi una vita.

Ma non può compiere l’omicidio da sola perché sarebbe la prima sospettata, e chiede ad Agnes di aiutarla. In cambio ci sarebbe una discreta somma, e Agnes si sorprende di non essere contraria i principio al crimine, anzi.

Ma i soldi non sono certo l’unico fattore, e non è così semplice né valutare i pro e i contro né capire quali possono essere gli altri motivi che la spingono a tale gesto.

Così come il precedente episodio della trilogia Intrigo, anche La nemica del cuore è diventato un film per la regia di Daniel Alfredson.

Sconto di 2,40 EUR
La nemica del cuore
6 Recensioni