Killzone: poteva esserci un titolo pi√Ļ adatto per una raccolta di Alan D. Altieri con protagonista lo sniper Russell Brendan Kane? Credo proprio di no.
E voi, potete perdervi questo libro e la sua crepitante potenza narrativa? Neanche, se posso darvi un consiglio.
Killzone raccoglie sei racconti: Monsone, Joshua Tree, Il giorno dell’artiglio, Family Day e Zona Zero, gi√† editi in passato, pi√Ļ Dry Thunder, un inedito che Altieri ha scritto appositamente per questo volume (e di cui potete leggere l’incipit sul forum ufficiale dedicato all’autore). In tutti, domina Kane, eroe solitario e tormentato quanto e pi√Ļ dell’Andrea Calarno di Hellgate, un uomo sempre inseguito dagli spettri del passato e in costantemente in bilico sull’orlo dell’abisso, un uomo che ha attraversato tutti i campi di fuoco per scoprire che nell’istante della distruzione ogni distinzione, ogni ragione si annulla. Ma Kane non √® solamente un freddo “terminatore” di individui e situazioni, anzi. Perch√©, come ci ricorda Alan Altieri, “Russell Kane √® medico. Giuramento di Ippocrate da un lato, proiettili ad alta velocit√† dall’altro, preservazione della vita a destra, apoteosi della morte a sinistra. Questo cuore di tenebra, che pi√Ļ inestricabile non potrebbe essere, costringe Russell Kane nella ugualmente inestricabile contraddizione di “eroe bruciato”. L’eroe nero che √® sceso all’inferno e ne √® tornato…

Se la “poesia della balistica”, come la definisce Baldrati su Nazione Indiana, vi attrae, Killzone √® il libro che fa per voi.

Killzone, di Alan Altieri: acquistalo su Amazon!