Il giustiziere della notte di Brian GarfieldSull’onda del remake cinematografico de Il giustiziere della notte ecco che Fanucci Editore porta in libreria il romanzo, scritto da Brian Garfield, che ispirò il film originale che molti di voi ricorderanno per la carismatica e potente prova di Charles Bronson.

E a Thriller Café c’è grande soddisfazione per il fatto che Brian Garfield riesce finalmente a tornare nelle librerie italiane, un po’ perché lo consideriamo un autore importante e poco apprezzato in Italia, un po’ perché ormai parecchi anni fa pubblicammo le sue Dieci regole per suspense fiction, in due parti.

Brian Garfield è scrittore poliedrico, che ha frequentato diversi genere e impiegato molti pseudonimi, fra le sue opere più importanti, oltre a Il giustiziere della notte, dobbiamo ricordare almeno Hopscotch (1975) che vinse nel 1976 l’Edgar Award come miglior romanzo, la sceneggiatura del film Il patrigno – The Stepfather, del 1987, e il sequel de Il giustiziere della notte, scritto nel 1975, Death Sentence, trasposto per il grande schermo nel 2007 per la regia di James Wan con Kevin Bacon come protagonista.
Ma sono solo pochi titoli, in una produzione che ha superato quota settanta romanzi.

Il giustiziere della notte fu pubblicato in lingua originale nel 1972 con il titolo di Death Wish, e arriva a noi con la traduzione di Stefano Benvenuti, mentre il remake del film, diretto da Eli Roth e con Bruce Willis nei panni che sono stati di Charles Bronson, è uno dei film thriller più attesi del 2018 e arriverà nelle nostre sale a partire dall’8 marzo, distribuito da Eagle Pictures.

La vita sorride a Paul Benjamin: professionista di gran successo nella New York anni Settanta, una tranquilla vita famigliare con sua moglie Esther e sua figlia Carol, un carattere mite e pacifico che gli consente di apprezzare le piccole soddisfazioni e gioie.

Tutto questo scompare in un istante, gli viene sottratto in un secondo quando una banda di criminali aggredisce e uccide Esther e Carol, per pochi dollari. In cerca di giustizia, Paul scoprirà tutti i limiti delle forze dell’ordine. E la ricerca di giustizia, frustrata, si trasformerà in una inesorabile sete di vendetta, che farà mutare Paul Benjamin in uno spietato assassino di criminali.

Lentamente e metodicamente Benjamin scoverà i responsabili, uno a uno, e, non avendo più nulla da perdere, si confronterà con loro usando l’unico linguaggio che sembrano comprendere, quello della violenza e della morte.

Il giustiziere della notte (Fanucci Editore)
1 Recensioni